fumo ossa osteoporosi

Osteoporosi: fumo nemico delle ossa fin dall’adolescenza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il fumo ha un effetto deleterio sulle ossa, fin dalla giovane età. Smettere immediatamente di fumare fin dall’adolescenza – o non iniziare mai – potrebbe aiutare le donne a garantirsi nel corso degli anni successivi una migliore densità ossea ed in generale ossa più sane. Evitare di fumare sigarette sarebbe dunque una strategia importante per scongiurare il rischio osteoporosi.

Un recente studio in proposito è stato condotto da parte degli esperti del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center e delle Università di Cincinnati e della Pennsylvania ed ha ricevuto la propria pubblicazione tra le pagine della rivista scientifica Journal of Adolescent Health. La ricerca pone in luce come i danni del fumo sulle ossa siano già evidenti nelle adolescenti, anche in coloro che, data la giovanissima età, hanno iniziato a fumare da poco tempo.

I ricercatori si sono occupati di tenere sotto osservazione un gruppo di 262 ragazze, fumatrici e non fumatrici, di età compresa tra gli 11 ed i 19 anni. Ognuna delle adolescenti tre volte all’anno è stata sottoposta ad un test per la valutazione della densità minerale ossea dell’anca e della colonna lombare e ad una procedura di mineralometria ossea computerizzata.

Ciò che è emerso, al di fuori di ogni dubbio e di ogni fattore esterno concorrenziale, è il fatto che le adolescenti fumatrici fossero rimaste indietro di un intero anno per quanto concerne l’accumulo di minerali ossei rispetto alle ragazze non fumatrici. Si tratta di un risultato valutato al di là dell’assunzione di calcio e di vitamina D di ciascuna ragazza, o dell’attività fisica svolta.

I risultati ottenuti sono stati considerati preoccupanti, in quanto testimoniano come il fumo possa essere considerato un vero e proprio nemico delle ossa fin dalla giovane età. Le adolescenti con pochi anni di tale vizio alle spalle hanno infatti immediatamente dimostrato i segni dell’incidenza dello stesso sulle ossa.

Dato che, in età avanzata, l’assunzione di integratori di calcio e di vitamina D potrebbe non essere sufficiente a risolvere una situazione di osteoporosi, è consigliabile prevenire la malattia evitando il fumo, oltre che grazie ad alcuni rimedi naturali. Infine, non dimenticate che smettere di fumare allunga la vita.

Marta Albè

Leggi anche:

Osteoporosi: gli integratori di calcio e vitamina D sono inutili?

Come prevenire l’osteoporosi con la natura

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Seguici su Facebook