mangiare nutella in gravidanza

pixabay/@sipa / 1074 images

Si può mangiare la nutella in gravidanza?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Di creme spalmabili al cioccolato al mondo ce ne sono tante, ma la Nutella è sicuramente tra le più amate di tutte. Dalla colazione agli spuntini golosi questa crema è un “evergreen”, un sempre verde, insomma una garanzia.

Durante la delicata fase della gravidanza è importante che le mamme abbiano un’alimentazione sana ed equilibrata, concedendosi di tanto in tanto anche delle piccole dolcezze, come la Nutella. 

Spesso infatti, si tende erroneamente a pensare che il cioccolato o comunque le creme spalmabili siano da eliminare completamente dalla propria alimentazione. Anche la nutella può essere consumata durante i fatidici 9 mesi, ma il segreto e la chiave per godersi quest’alimento è la moderazione.

Sì alla nutella in gravidanza, ma a piccole quantità. Questa contiene un elevato numero di zuccheri e potrebbe contenere delle tracce di caffeina, non proprio salutari per te e per il tuo piccolo in grembo.

Ma vediamo insieme cosa dicono gli esperti al riguardo:

Voglia di nutella in gravidanza: è normale?

Secondo uno studio del 2004 il cioccolato è uno degli alimenti più desiderati durante la gravidanza, ed è perfettamente normale averne voglia. Al contrario di quanto dicano i luoghi comuni, desiderare cioccolato non significa avere una carenza vitaminica.

Gli esperti del “Frontiers Journal” hanno appurato che non esiste alcun legame scientifico tra la voglia di questo cibo e lo sviluppo ormonale durante la gravidanza, è piuttosto un’abitudine popolare che si è sviluppata durante gli anni, diventando una vera e propria credenza.

Viziarsi durante la gravidanza con dei dolcetti o della Nutella va bene, l’importante è farlo con moderazione ed equilibrio per non rischiare di ingerire troppi zuccheri che potrebbero danneggiare te ed il bambino. 

Potrebbe sorprendervi apprendere che la maggior parte del cioccolato contiene caffeina, anche se in piccole quantità. La Nutella e altre creme spalmabili al cioccolato hanno una media di 2-3 mg di caffeina per porzione da 2 cucchiai, motivo per cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda alle donne in gravidanza di limitare l’assunzione di caffeina a non più di 300 mg al giorno, poiché la caffeina viene smaltita in modo meno veloce dal corpo durante la gravidanza.

La nutella è sana per le donne incinte?

Determinare se qualcosa è buono e salutare o meno di solito dipende dalla quantità che viene consumata, in particolare quando si tratta di prodotti zuccherati e ricchi di cioccolato come la Nutella.

Ecco alcune considerazioni nutrizionali sulla Nutella (e altre creme spalmabili al cioccolato simili) da tenere conto soprattutto se state vivendo i famosi 9 mesi.

Diverse creme spalmabili al cioccolato di varie marche potrebbero contenere diverse proporzioni di ingredienti (tendenzialmente si tratta di cacao, nocciole, olio di palma e zuccheri e aromi). Sono tutti piuttosto ricchi di zucchero e olio, necessari a rendere la crema ben spalmabile.

Una singola porzione da due cucchiai di Nutella contiene 200 calorie, 20 g di zucchero, 2 g di proteine ​​e 10,5 g di grassi saturi.

Contiene anche tracce di alcune vitamine e minerali come calcio, ferro, magnesio, fosforo e manganese. Ovviamente non vale la pena mangiare Nutella per ottenere queste vitamine e minerali poiché potete tranquillamente ottenerli e assimilarli da altre fonti più sane (ad esempio una manciata di nocciole tostate e un bicchiere di latte, senza ingerire troppi grassi saturi e zuccheri). 

La Nutella contiene acido folico?

L’acido folico è un elemento necessario da assumere durante la gravidanza, ma si fa sempre un po’ di confusione tra folato e acido folico. Il folato è anche noto come vitamina B9 e si trova naturalmente in alcuni alimenti, mentre l’acido folico è la versione sintetica del folato, che viene prodotto e aggiunto al cibo o agli integratori.

La nutella e altre creme spalmabili contengono piccole quantità della forma naturale di folato, piuttosto che acido folico. L’USDA afferma che il cioccolato spalmabile generico come la Nutella contiene circa 5,18 milligrammi di folato per porzione da 2 cucchiai, un quantitativo non sufficiente per coprire le necessità che le donne ne hanno in gravidanza (circa 400 milligrammi al giorno).

Anche se piccole quantità probabilmente possono essere consumate a cadenza regolare con moderazione, dovreste comunque preoccuparvi di  monitorare attentamente il livello di zucchero nel sangue.

Se avete il diabete gestazionale, contattate il vostro medico o ginecologo prima di apportare modifiche alla vostra dieta.

Nel complesso, la crema spalmabile alla Nutella o al cioccolato dovrebbe essere un dolcetto da consumare in piccole quantità durante la gravidanza.

Fonte: pregnancyfoodchecker.com

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in comunicazione e laureanda in giornalismo, sogna di potersi avvicinare sempre di più a questo mondo e scoprirne ogni suo aspetto