Tutte le proprietà delle mele

immagine

In principio ci fu una mela… da Adamo ed Eva, fino a Paride ed Elena questo frutto è sempre stato al centro di miti e leggende. Ma, aldilà della simbologia, il “pomo della discordia” è un formidabile alleato di bellezza e salute.

Ma vediamo più da vicino quali sono le virtù della mela.
- La sua prima ed apprezzata caratteristica è la leggerezza: non contiene grassi e apporta pochissimi zuccheri (10 g per 100 g di frutto) e calorie (circa 40 per 100 g di mela)
- È un'alleata di unghie e capelli poiché è ricchissima di sali minerali e vitamine del gruppo B, che sono utili anche alle mucose intestinali e della bocca e al superamento della stanchezza e dell'inappetenza
- Facilita la digestione grazie all’acido malico e citrico. Si dice che la frutta vada mangiata lontano dai pasti, in questo caso bisogna fare il contrario perché oltre alle proprietà digestive, la mela contiene l'acido ossalico che sbianca i denti
- Ottima per contrastare il diabete. Il fruttosio, contenuto nel frutto, è uno zucchero assorbito senza l’azione dell’insulina. Inoltre, la grande quantità di fibre, tra cui la pectina, aiuta a mantenere sotto controllo la glicemia
- È ricca di vitamina C, utile per contrastare influenze e raffreddori aiutando anche il benessere delle vie respiratorie e in generale le difese immunitarie
- È un valido alleato per combattere il colesterolo cattivo (LDL) e aiuta quello HDL, cosiddetto “buono”
- Contrasta i radicali liber
i, causa dell’invecchiamento cellulare che tutti noi tentiamo di arrestare quando basterebbe una mela al giorno…
- Previene le malattie cardiovascolari e il cancro: grazie alla forte presenza di antiossidanti come i bioflavoinoidi. L’azione anti-cancro si deve sempre alla presenza di Vitamina C e alla pectina, che durante la sua fermentazione produce acido butirrico, sostanza base di alcuni farmaci sperimentali per la cura del cancro
- Ottimo rimedio contro la stipsi se mangiata cotta. Cruda, invece, ha un’azione astringente e digestiva e a fine pasto pulisce i denti e massaggia le gengive, grazie alle fibre e al contenuto di acido ossalico
- Alleata contro le malattie neurodegenerative grazie al ruolo decisivo della quercetina, una potente sostanza antiossidante presente nelle mele. Gli studiosi della Cornell University hanno riprodotto sui neuroni di ratti di laboratorio il processo che si ritiene avvenga nelle cellule cerebrali dei malati di Alzheimer. Si è così rilevato che i neuroni immersi nella quercetina hanno subito “danni significativamente inferiori” rispetto a quelli riscontrati nelle cellule trattate con vitamina C o non trattate affatto.

Un risultato che conferma ulteriormente i benefici del consumo di frutta e verdura sulla nostra salute. Che aspettate a dare un bel morso a una succosa mela: è buona e fa sempre bene, a meno che non vi chiamiate Biancaneve ovviamente..

Manuela Marino