Dieta & Alimentazione

Ricette senza glutine: ecco un'idea facile e veloce

glutine

Il glutine è una molecola proteica che permette la panificazione ma in alcuni casi può essere nocivo; i soggetti intolleranti al glutine, infatti, devono seguire una dieta composta da alimenti privi di questa molecola, che altrimenti provocherebbe una reazione immunitaria anomala all’interno del duodeno. Per questo in commercio esistono prodotti alimentari privi di glutine, a cominciare dalla pasta. In questo articolo si scoprirà una ricetta gustosa a base di pappardelle senza glutine.

Capsule per macchine espresso: non solo caffè

caffe capsule

Ormai da lungo tempo anche in Italia il numero di famiglie che utilizza le capsule di caffè al posto della polvere sfusa è in costante aumento. Del resto il caffè in capsule offre molteplici vantaggi, compreso il fatto che permette di ottenere ogni giorno tazzine di caffè tra di loro identiche, proprio come avviene al bar. Per poter approfittare del caffè in capsule ogni volta che lo si desidera è importante anche munirsi di prodotti "diversi" dal classico caffè, nero, intenso e ricco di caffeina.

Chi ha detto che cucinare il pesce sia difficile?

cucinare il pesce

Quante volte vorremmo preparare un ottimo secondo di pesce, ma temiamo di non esserne capaci? Il pesce, che tra gli ingredienti della nostra cucina è certamente uno dei più pregiati, spesso ci mette in soggezione. Questo avviene, probabilmente, perché sono migliaia le varietà che si possono acquistare e cucinare, basti pensare che, insieme a spigole e branzini, nella famiglia dei Perciformi si contano più di ottocento specie diverse.

Caffè Vergnano: il buon caffè in capsule

capsule compatibili vergnano

Il caffè diventa pratico ed economico grazie alle capsule compatibili.

L'amore per il caffè ne ha fatto una bevanda quasi venerabile, di cui si narrano leggende fin dall'antichità. La più affascinante viene dallo Yemen e risale al XIV secolo. Il pastore Kaldi, durante le sue escursioni notturne, notò che le capre rimanevano sveglie e (fin troppo) vitali se mangiavano alcune bacche. La notizia raggiunse uno dei frati del Monastero Chehodet che, con questi frutti, preparò una bevanda calda e rigenerante per rimanere sveglio e pregare più a lungo.