immagine

Dipendenza nicotina: sperimentato nuovo farmaco per dire basta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dipedenza da nicotina: gli studiosi dell’Aptuit Centre for Drug Discovery and Development di Verona hanno sperimentato in laboratorio una molecola (la Gsk598809) che bloccherebbe i recettori della dopamina nel cervello noti come D3, riducendo il desiderio di nicotina e dunque di fumare.

Il potenziale farmaco è pronto per la sperimentazione sull’uomo e fa parte di un progetto di ricerca che, tramite imaging a scansione, esplorarerà i meccanismi cerebrali alla base dell’impulsività, lo stress e la dipendenza. La nicotina rilascia dopamina, un ormone legato al senso di ricompensa: ora le scansioni hanno mostrato che il farmaco non evita questo fenomeno, ma riesce a fare in modo che i recettori della dopamina non sentano la presenza dell’ormone.

Questa è la prima volta con questa classe di farmaci che abbiamo avuto segnali di efficacia negli esseri umani – dichiara Manolo Mugnaini, primo autore della ricerca pubblicata su Neuropsychopharmacology – e la cosa più importante di questo lavoro è che abbiamo fornito un metodo che può essere usato per sperimentare questa classe di composti anche sull’uomo“.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.