salute cuore

Redditi elevati garantiscono più autostima: ecco i risultati di un recente studio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le persone che hanno redditi più elevati tendono a sentirsi più fiduciose e meno spaventate rispetto alle persone con redditi più bassi, ma non necessariamente più compassionevoli o amorevoli. A sostenerlo è una recente ricerca condotta dall’American Psychological Association.

In uno studio sui dati provenienti da 162 Paesi, i ricercatori hanno individuato prove coerenti che un reddito più alto predice se le persone siano in grado o meno di provare più “emozioni di autostima” positive, tra cui fiducia, orgoglio e determinazione. Un reddito più basso ha avuto l’effetto opposto, e ha predetto emozioni negative di autostima, come tristezza, paura e vergogna.

La ricerca – pubblicata online sulla rivista Emotion – rivela anche che i risultati erano simili sia nei Paesi ad alto reddito che in quelli in via di sviluppo, come commentato dal ricercatore capo Eddie M.W. Tong, professore associato di psicologia presso l’Università Nazionale di Singapore.

Gli effetti del reddito sul nostro benessere emotivo non dovrebbero essere sottovalutati“, ha detto. “Avere più soldi può ispirare fiducia e determinazione, mentre guadagnare meno è associato a tristezza e ansia”.

In quelle che hanno definito le analisi più complete fino ad oggi, i ricercatori hanno condotto un’analisi indipendente e una meta-analisi di cinque studi precedenti che includevano un sondaggio su più di 1,6 milioni di persone in 162 Paesi. Le analisi hanno anche incluso una categoria di emozioni che le persone provano per gli altri, come l’amore, la rabbia o la compassione. A differenza delle emozioni di autostima, gli studi non hanno trovato un legame coerente tra il livello di reddito e il modo in cui le persone si sentono riguardo agli altri.

Avere più soldi non rende necessariamente una persona più compassionevole e grata, e una maggiore ricchezza potrebbe non contribuire a costruire una società più attenta e tollerante“, ha detto Tong.

I risultati dello studio sono correlazionali, quindi lo studio non può dimostrare se un reddito più alto causa queste emozioni o se c’è solo un legame tra di loro.

I livelli di reddito possono anche avere effetti a lungo termine. In un’analisi di un’indagine longitudinale che includeva più di 4.000 partecipanti negli Stati Uniti, i ricercatori hanno ad esempio scoperto che un reddito più alto prevedeva livelli più alti di emozioni di autostima circa 10 anni dopo l’indagine iniziale dei partecipanti, mentre un reddito basso prevedeva livelli maggiori di emozioni negative di autostima, come la paura e la vergogna.

Le politiche volte ad aumentare il reddito della persona media e a stimolare l’economia possono contribuire al benessere emotivo degli individui“, ha detto Tong. “Tuttavia, non è detto che contribuiscano alle esperienze emotive che sono importanti per l’armonia comunitaria“.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laurea in Economia e commercio, da sempre appassionato di scrittura online e di mondo femminile in particolare: moda, capelli, bellezza.