Nasce prematura ma guarisce da leucemia e sindrome di Down

neonato ospedale

Questa è la storia di Clara, una bimba irlandese nata prematura il 7 agosto 2012, a cui erano stati riscontrati alla nascita diversi problemi tra cui leucemia e sindrome di Down. La neonata, venuta al mondo a sole 28 settimane, aveva anche un fratello gemello che purtroppo però non è sopravvissuto al parto pre-termine.

I medici erano stati davvero poco fiduciosi nei confronti della sopravvivenza di questa bimba, dato che oltre alle sopracitate malattie, la piccola è nata anche con problemi al cuore e agli occhi. Ma stare con le mani in mano di fronte a questo caso era ovviamente impossibile e l'equipe medica ha deciso così di somministrarle, a soli due giorni di vita, una dose di un farmaco utile a contrastare le cellule tumorali della leucemia.

La bambina, fortunatamente, ha reagito bene iniziando a metter su peso (alla nascita pesava solamente 1,14 chilogrammi) ed è stato possibile così anche operarla al cuore e agli occhi. A novembre 2012 i primi esami e test genetici e poi di nuovo nel febbraio 2013 per valutare lo stato delle due patologie più serie da affrontare, ovvero leucemia e trisomia 21.

Dopo i risultati degli esami, i genitori hanno esultato e tirato un sospiro di sollievo mentre i medici sono rimasti a bocca aperta: la leucemia era sparita ma non solo, anche della sindrome di Down non vi era più traccia, cosa ancora più misteriosa ed inspiegabile dato che si tratta di una patologia che deriva da fattori cromosomici, dunque genetici.

Oggi la piccola Cara è uscita finalmente dall'ospedale in cui è stata a lungo ricoverata e sta bene. È stato un miracolo o cosa? Lasciamo ai medici e ricercatori dell'ospedale il compito di scervellarsi per capire come è possibile che queste due malattie siano letteralmente scomparse…

Francesca Biagioli

Leggi anche:

- Un piccolo cuore artificiale per i bambini in attesa di trapianto

- Aids: una neonata sieropositiva guarita