Sei incinta? Prenditi cura di te durante i 9 mesi

incinta gravidanza nove mesi

Gravidanza: un continente affascinante, forse il più misterioso del grande pianeta donna. Il più ricco di interrogativi, paure, riflessioni. Grandi attese che accompagnano l’attesa.

Quanto si trasforma la vita di una donna durante i nove mesi che precedono la nascita del figlio: cambiano i ritmi, le attenzioni, tutto segue le trasformazioni del fisico e si adegua alla pancia che cresce. Come può una futura mamma prendersi cura di sé durante la gravidanza? Quali le attenzioni che può riservare al proprio corpo, per assicurarsi benessere ed equilibrio? Vi offriamo qui di seguito alcune indicazioni che vogliono essere un aiuto, perché voi amiche in dolce attesa possiate trovare consigli su come avere cura di voi, del vostro corpo, durante questo periodo nel quale state facendo spazio nella vostra vita a quella presenza che la trasformerà, completamente: vostro figlio.

Partiamo dall’alimentazione: vi abbiamo già fornito indicazioni, naturalmente di carattere generale, non valide quindi come regola assoluta, per quanto riguarda l’aumento di peso in gravidanza. Quanti chili ingrassare, come distribuirli nel corso dei nove mesi, quali cibi privilegiare e quali consumare con moderazione.

Veniamo al movimento: è necessario sospendere del tutto l’attività fisica durante la gravidanza? Assolutamente no, se le vostre condizioni di salute sono buone! Anzi, alcuni sport sono particolarmente indicati per le donne incinte: parliamo di pilates, e acquagym ad esempio. Esistono corsi organizzati in modo specifico per assecondare le esigenze delle future mamme ed assicurare loro quella dose di movimento in grado di tonificare e rafforzare il fisico, senza sottoporlo a sforzi eccessivi. Naturalmente con l’avanzare dei mesi, i movimenti diventano più impacciati e la pancia che cresce impone di gestire in maniera diversa il rapporto con lo spazio. Il baricentro tende a spostarsi e l’equilibrio diventa più precario, per questo anche il modo in cui eseguire alcuni gesti quotidiani si modifica. Ad esempio per chinarvi e raccogliere un oggetto a terra è meglio abbassarvi dolcemente, piegando le ginocchia, poggiare i glutei sui talloni, rimanendo con la schiena dritta e poi alzarvi con delicatezza.

Stili di vita: è bene affinare la capacità di rimanere in ascolto del proprio corpo, delle sue esigenze, che inevitabilmente si modificano. Se normalmente siete abituate a giornate di 48 ore, sempre in corsa occupate in mille attività e vi addormentate la notte stremate, dovete necessariamente dare una bella sfoltita agli impegni scritti sulla vostra agenda o nella vostra testa. Voi e vostro figlio venite prima di tutto e di tutti: imparate ad assecondare le vostre necessità. Avete sonno in un orario per voi insolita? Dormite, quando ne sentite il bisogno. Durante la gravidanza è necessario aumentare le ore di sonno, cogliendo tutte le occasioni favorevoli per riposare un po’ di più. Come mettervi a letto? Stendetevi sul fianco sinistro, allungando la gamba che si trova sotto il peso del corpo, e piegando leggermente quella che si trova sopra. Sotto il ginocchio piegato, potete mettere un cuscino, per evitare di comprimere la pancia.

Coccolatevi, prendetevi il tempo necessario per dedicarvi al vostro benessere. Può essere utile iscrivervi ad un corso di yoga, che facilita molto la distensione, oppure semplicemente scegliete un pomeriggio per una passeggiata con un’amica, una serata da trascorrere in modo romantico con il partner: piccoli momenti di relax che vi aiutano a stare in armonia con voi stesse e a sentire il calore e l’affetto delle persone che vi circondano.

Altro capitolo importante è la cura del vostro corpo: le trasformazioni che avvengono in voi sono evidenti, ed il fisico richiede durante la gravidanza un’attenzione particolare. Partiamo dalla protagonista dei nove mesi: la pancia. La sua crescita fa emozionare, è la testimonianza visibile, davanti a tutti, della vita che cresce in voi. Riservatele attenzioni particolari: massaggiatela con creme e lozioni studiate appositamente. L’idratazione è fondamentale anche per le gambe, sulle quali vedrete comparire le antiestetiche smagliature, che rappresentano purtroppo, un’inevitabile conseguenza della gravidanza per ben otto donne su dieci, a seguito delle alterazioni ormonali e dei chili in più. L’evidenza delle smagliature, tuttavia, tende a ridursi dopo il parto e la loro eventuale persistenza può essere combattuta con trattamenti estetici specifici. Un altro problema che interessa le gambe delle donne incinte è il gonfiore, che, dovuto a difficoltà circolatorie, produce una sgradevole sensazione di pesantezza. Come fare? Un aiuto può venire da calze contenitive, in grado di sostenere le gambe e regalare una sensazione di sollievo. È utile anche un massaggio con movimenti dal basso verso l’alto con un gel ad effetto freddo e, appena possibile, aiuta il distendersi con le gambe sollevate, per migliorare la circolazione. Passiamo al decolleté: durante la gravidanza il seno diventa più florido e voluminoso ed occorre idratare la pelle con creme specifiche che abbiano anche un effetto rassodante. Volete migliorare la tonicità del vostro decolleté? Provate un trattamento a base di getti ripetuti di acqua fredda. Se occorre, acquistate un reggiseno specifico per donne incinte, che vi consentirà di sentire il seno ben sostenuto. Attenzione ai raggi solari: concedetevi l’esposizione al sole con molta cautela e sempre utilizzando per il decolleté una crema ad elevata protezione (50+ SPF).

Capitolo depilazione: non vi considerate forse particolarmente sensuali con un corpo che continua a trasformarsi – ma siete sicure che il partner la pensi così? – questo non significa però che siete autorizzate a trascurarvi. Continuare a depilare le gambe anche durante la gravidanza è importante per sentirsi ancora a proprio agio con se stesse. Evitate però laser e cera a caldo, non indicati per donne incinte; anche nella zona inguinale potete continuare tranquillamente a ricorrere alla depilazione utilizzando con cautela cera a freddo o rasoio. Considerate che durante l’ultimo periodo della gravidanza non riuscirete più a depilarvi da sole, per cui sarà necessario farvi aiutare o recarvi dall’estetista.

Tra piccole attenzioni quotidiane, tra coccole e pensieri, tra parole e carezze, trascorreranno questi mesi che rimarranno nei vostri ricordi, quando di giorno in giorno vedrete crescere vicino a voi quel figlio che si è formato ed avete custodito nel silenzio del vostro corpo.

Francesca Di Giorgio