Formaggio, pomodoro e salmone: le loro virtù nascoste

immagine

Che questi tre cibi facciano bene alla salute, in maniera generica, si sa.

Il formaggio mantiene saldi i nostri ossicini, i pomodori sono una miniera d'oro, il salmone ci rifornisce della preziosa vitamina D. Ma in questi alimenti ci sono altre proprietà nascoste di cui si sa poco e niente: e chissà che non facciano al caso vostro e che dopo la lettura di questo articolo non andiate a fare la spesa con tutto un altro spirito.

Il formaggio, per esempio, conosciuto soprattutto per l’apporto di calcio, contiene un tipo particolare di vitamina K, il menachinone (contenuto anche in alcune verdure a foglia e nel pollo), che, secondo le ricerche più recenti, aiuta a inibire lo sviluppo del cancro.

Passando alla meravigliosa e inimitabile salsa di pomodoro (per tutti quelli che tengono cuore italiano!), oltre a contenere licopene, che protegge il cuore, è anche un ottimo antiossidante (e vai di giovinezza!) perché contiene apigenina, un potente flavonoide. Pare che questa simpatica apigenina, inoltre, inibisca la formazione di cancro alle ovaie nelle donne che ne assumono in buona quantità (per chi non ami il pomodoro, la può trovare anche nel sedano, nel prezzemolo e nella camomilla).

Per finire veniamo al salmone, ricchissimo di omega 3, che abbassa i trigliceridi e tiene d’occhio le arterie, e di vitamina D, entrambi ottimi anche per il vostro buonumore. La virtù nascosta è rivelata in una recente ricerca dell’Università di Harvard, che ha stabilito che i soggetti con una dieta più ricca di salmone hanno il 20% in meno di probabilità di avere malattie gengivali. Se siete di buonumore dovrete anche sorridere, o no?

Marina Piconese