nespole

Viva le nespole: buone e anche dietetiche!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Diffidate da quell’aspetto un po’ ammaccato, dai noccioli sempre in sovrannumero, dal profumo un po’ flebile… le nespole sono un vero toccasana!

Perciò approfittatene, questo è il momento giusto. Perché ogni frutto va mangiato nella sua stagione, e il calendario della natura non va affatto snobbato.

Se poi un frutto di stagione, oltre ad essere (inaspettatamente) goloso è anche sano e utile ai fini della prova costume, il gioco è fatto. È un anticipo d’estate che merita di essere preso al volo.

Le nespole, infatti, non sono per niente caloriche: hanno solo 47 calorie per 100 grammi (e ce ne vogliono!), ma non solo, perché hanno anche tanta acqua, fibre, e sali minerali a bizzeffe, come vitamina C, vitamina B, potassio, fosforo, magnesio e calcio.

Un aiuto, per gli sportivi, a prevenire i crampi, ma soprattutto un piacere per la pancia, che si sazia senza lievitare, e per l’intestino, che digerisce in men che non si dica. Lo sapevano anche i nostri antenati medievali, che le usavano come febbrifugo e astringente (acerbe, perché ricche di tannini) e come regolatrici intestinali (mature).

E per tutti quelli che hanno un rapporto difficile con il transito intestinale, c’è un’ulteriore soluzione: fare un decotto! Vi basterà far bollire la polpa, con tanto di buccia, in 100 grammi d’acqua per un quarto dora. Poi filtratelo e bevetene in quantità: diuresi &co. non si faranno attendere. Con orgoglio e soddisfazione del vostro costumino nuovo che ancora aspetta nell’armadio.

Marina Piconese

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.