Fare movimento migliora la qualità del sonno

attivita fisica sonno

Dormite poco e male? Fare movimento potrebbe aiutarvi. Già, perché sembra che l'esercizio fisico aiuti a rendere il sonno migliore. È quanto emerge da uno studio della US 2013 Sleep Foundation, secondo il quale le persone più attive dormono di più e meglio rispetto a chi è più pigro.

Nel corso dell'indagine chi faceva attività fisica ha dichiarato di dormire meglio rispetto alle persone più sedentarie, ma anche queste ultime, secondo gli studiosi, potrebbero migliorare la qualità del proprio sonno con soli 10 minuti al giorno di passeggiata.

Inoltre, più di due terzi di coloro che fanno attività fisica ha dichiarato di non aver avuto problemi come l'insonnia, lo svegliarsi presto o difficoltà di addormentarsi nelle ultime due settimane, mentre la metà dei sedentari ha affermato di svegliarsi continuamente durante la notte e, quasi un quarto, di avere difficoltà di addormentarsi ogni notte o quasi.

«Lo scarso sonno – sottolinea il dottor Shawn Youngstedt, uno degli autori dello studio – può portare a conseguenze negative sulla salute anche perché rende le persone meno inclini a fare esercizio».

Questa condizione si manifesta con una maggiore sonnolenza durante il giorno ed una peggiore qualità del sonno. E non solo: la sonnolenza causa anche un peggioramento della qualità della vita. Inoltre, chi fa poco movimento è più soggetto ad apnee notturne, che potrebbero avere serie conseguenze per la salute.

Insomma, per dormire meglio bisogna muoversi di più. Gli esperti consigliano di stare meno ore seduti, se possibile, durante la giornata e di fare attività fisica, non necessariamente intensa, ogni giorno.

Silvia Bianchi

Leggi anche:

- INSONNIA: DORMIRE POCO DANNEGGIA IL METABOLISMO

- CIBO E SONNO: CHI MANGIA SANO DORME MEGLIO E DI PIÙ