Caldo: ecco il decalogo del Ministero della Salute per fronteggiarlo al meglio

anzianicaldo

È in arrivo il grande caldo ed è molto importante sapere come fronteggiarlo per evitare rischi a noi e ai nostri cari, soprattutto se si tratta di anziani o bambini. Ecco allora che puntuale come ogni anno arriva il decalogo stilato dal Ministero della Salute per evitare spiacevoli colpi di calore.

Vediamo allora quali regole è bene seguire:

1. Uscire di casa nelle ore meno calde della giornata

Evitare quindi l'orario 11-18 me se è proprio necessario uscire, proteggersi con un cappello chiaro e occhiali da sole, se necessario applicare anche una crema solare ad alto fattore protettivo.

2. Indossare vestiti adeguati

È importante indossare abiti leggeri, non aderenti e possibilmente composti da fibre naturali per permettere alla pelle di traspirare e far assorbire meglio il sudore.

3. Rinfrescare l'ambiente domestico e di lavoro

Chiudere finestre, persiane e tende sia nelle abitazioni che nei luoghi di lavoro nelle ore più calde della giornata e spalancare invece tutto nelle ore più fresche per cambiare aria. Chi fa uso di aria condizionata deve invece seguire alcune precauzioni per evitare conseguenze sulla salute o sprechi di elettricità: utilizzare i condizionatori solo quando il caldo è eccessivo regolandoli intorno ai 25 gradi, coprirsi se ci si sposta da un ambiente caldo a uno più freddo, pulire regolarmente i filtri e fare la manutenzione necessaria ogni anno.

4. Abbassare la temperatura corporea

Lavarsi viso e mani o farsi la doccia con acqua tiepida. Se si è fuori casa è possibile regolare la temperatura della testa ponendo un panno bagnato sulla nuca.

5. Diminuire l'attività fisica

Nelle giornate in cui il caldo si fa più sentire evitate di praticare intensa attività fisica all'aperto o lavori di fatica.

6. Bere e alimentarsi bene

Importante bere almeno 2 litri d'acqua al giorno e controllare che lo facciano anche gli anziani che spesso non sentono lo stimolo della sete. Evitare il più possibile bevande troppo fredde, gassate o alcoliche. Mangiare leggero incrementando il consumo di frutta e verdura, alimenti ricchi d'acqua.

7. Precauzioni in macchina

Se bisogna spostarsi in auto è importante fare attenzione prima di salire che non si sia troppo surriscaldata al sole. In questo caso aprire prima tutti gli sportelli per cambiare l'aria e viaggiare con i finestrini aperti prima di accendere il condizionatore. Se si viaggia con bambini, attenzione che gli appositi seggiolini non siano troppo caldi, ma soprattutto mai lasciarli in macchina seppur per poco tempo e lo stesso vale per gli animali.

8. Conservare correttamente i farmaci

Su ogni confezione di farmaci ci sono scritte le modalità di conservazione che sono da seguire attentamente. Mai tenerli vicino a fonti di calore e, se prevedono un temperatura di conservazione non superiore a 25-30°, è buona cosa metterli in frigorifero.

9. Precauzioni particolari per chi è a rischio

Chi soffre di patologie croniche e gli anziani devono consultare il medico per vedere se è necessario un aggiustamento della terapia nei mesi estivi o dei controlli clinici maggiori, in ogni caso segnalargli qualsiasi malessere sopraggiunto.

10. Prendersi cura delle persone a rischio

Quando il caldo intenso dura a lungo è buona cosa prestare attenzione a familiari anziani o vicini di casa che vivono da soli e magari aiutarli nelle faccende di prima necessità: fare la spesa, recarsi in farmacia, ecc. Segnalare, quando necessario, ai servizi socio-sanitari, situazioni in cui è necessario un intervento.

Potete scaricare i "Consigli generali per affrontare il gran caldo senza rischi per la salute"
ovvero il decalogo del Ministero della salute cliccando qui.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

- Caldo torrido e cuore: i consigli per gli anziani

- Yogurt e frutta: il caldo torrido si combatte così

Pin It