Evviva! Una "tenda a pacchetto" e non si russa più!

Siete vittime del russamento passivo? Piena solidarietà a chi, di notte o durante la pennichella, dorme solo se è capace di addormentarsi prima del nasuto partner, che sciorina per tutto il sonno rumori da orchestra, o peggio, da potatura di bosco.

Al Policlinico di Milano ci stavano lavorando da un po', per cercare una soluzione alternativa ai classici cerotti da farmacia o all'ancora più classica "gomitata tra moglie e marito". Dai loro studi è venuta fuori una soluzione chirurgica, con una nuova tecnica ispirata, in maniera più che azzeccata, alla vita casalinga: la "tenda a pacchetto".

E così, proprio come si tirano in su le tendine, arricciandole per far entrare più luce dalla finestra, allo stesso modo i chirurghi sollevano i tessuti della gola, dell'ugola e del palato molle con speciali fili di sutura, che, dopo essere stati tirati e annodati, agevolano il passaggio dell'aria nelle vie respiratorie. Proprio questa, infatti, è la causa del tanto russare: accade quando le pareti della gola vibrano e si toccano reciprocamente, e l'aria fa fatica a passare. Per ampliare lo spazio e far passare più aria si potrebbe anche agire anche sui pilastri tonsillari che, con lo stesso metodo, possono essere spostati in avanti e di lato.

L'ideatore di questa nuova metodica, già utilizzata con successo in 25 pazienti (ma si dovrebbero intervistare anche le mogli o i mariti, eh), è il dott. Mantovani, dell'Unità di Otorinolaringoiatria della Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore-Policlinico di Milano. La sua è un'idea parecchio innovativa, visto che finora gli interventi chirurgici tradizionali comportavano l'asportazione delle tonsille o la resezione parziale dell'ugola o del palato molle. In questo caso, invece, si preservano i tessuti, con effetti collaterali molto minori: il disagio postoperatorio è minimo, il paziente avverte sono una sensazione transitoria di gonfiore che dura non più di 24-36 ore. Non solo: l'intervento si può anche ripetere, se necessario.

Si tratta, comunque, di un'operazione in anestesia totale, almeno per ora; il team di Mantovani, infatti, sta già studiando una tecnica ancora meno invasiva, basata sull'uso di fili riassorbibili, che non avrebbero bisogno di essere annodati.

LEGGI ANCHE: PER SMETTERE DI RUSSARE BISOGNA DIMAGRIRE

Marina Piconese

Cerca

In evidenza

Orticaria: sintomi e cure naturali

Orticaria: sintomi e cure naturali

L'orticaria è una patologia che colpisce circa il 20% della popolazione in qua...

Montascale per disabili. Piccoli gesti r…

Montascale per disabili. Piccoli gesti risolvono grandi problemi

Le cause che possono condurre alla disabilità sono molteplici. Molteplici sono...

Tunnel carpale: prevenzione, sintomi e c…

Tunnel carpale: prevenzione, sintomi e cure naturali

La sindrome del tunnel carpale è un disturbo delle articolazioni della mano in...

Seguici su Facebook

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Salute - Notizie

© Copyright 2009-2016 - wellMe.it è supplemento di GreenMe.it è Testata Giornalistica reg. Trib. Roma, n° 77/2009 del 26/02/2009 - p.iva 09152791001