abigail e brittany hensel

Gemelle siamesi: storia di una coscienza condivisa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si può condividere la coscienza? Può darsi che accada ai gemelli siamesi. Anzi, sembra certo.

È il caso di due gemelle canadesi di 4 anni, Krista e Tatiana, nate col cranio fuso che, secondo i medici, proverebbero tutte le sensazioni in comune. Emozioni, sensazioni, gioie, dolori. Il solletico. Dall’una all’altra.

La loro storia l’ha raccontata il New York Times e non troverebbe precedenti nella letteratura medica. Spiega il neurochirurgo Douglas Cochrane, che ha condotto gli esperimenti: “è come se una volta arrivato al cervello lo stimolo sensoriale si dividesse in due”. In pratica, loro si percepiscono come una sola persona, tanto che le bambine si riferiscono a se stesse con “io”.

Essendo la loro testa unita, i medici penserebbero a una sorta di ponte di neuroni che unisca i loro talami, il che le lega da un punto di vista sensoriale ed emotivo. Tesi che sarebbe stata avvalorata da un esperimento del British Columbia Children’s Hospital.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.