yoga della risata benefici

Donne alte a rischio tumore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Altezza mezza bellezza, recita il famoso proverbio popolare. Ma essere alti sembrerebbe non essere sempre un vantaggio: secondo i ricercatori dell’Università di Oxford le donne alte avrebbero una maggiore possibilità di sviluppare tumori, così come avevano già dimostrato gli scienziato della Yale University sul collegamento tra statura e tumore ai testicoli.

Non stiamo parlando di stature esagerate dal momento che, dai dati esaminati, la minaccia di tumore crescerebbe del 16% ogni 10 cm a partire da 1 metro e 52 cm. Le donne alte 1,80, invece, avrebbero una probabilità del 33% in più di ammalarsi di tumore al seno, al sangue, all’intestino, ai reni, all’utero o alle ovaie rispetto al donne alte 1,50 centimetri.

La ricerca, condotta nel Regno Unito tra il 1996 ed il 2001 in collaborazione con i colleghi dell’Università di Barcellona, ha coinvolto più di un milione di donne di mezza età che avevano preso parte al The Million Womern Study, il più ampio studio britannico mai realizzato sull’incidenza del cancro nella popolazione femminile.

Lo studio ha preso in esame i dati delle donne su un periodo di 9 anni e ha fatto emergere che solo le donne che non avevano mai fumato avevano un rischio nella norma anche se alte, mentre tutti gli altri 10 fattori considerati, come lo status socioeconomico, erano ininfluenti.

L’altezza, quindi, sarebbe legata a un maggior rischio di cancro, ma in che modo?

Ovviamente l’altezza in sé non può influenzare il cancro, ma può essere un marker per qualcosa di diverso”, dice il capo ricercatore dell’Università di Oxford, Jane Green del Cancer Epidemiology Unit, ipotizzando che a giocare un ruolo determinante qualche meccanismo fisiologico che si attiva nel periodo di sviluppo della statura, cioè nei primi 20 anni di vita.

I primi indiziati sono gli ormoni che, facendo crescere l’altezza, stimolerebbero le cellule cancerogene. Ma potrebbe anche trattarsi di una questione statistica: una quantità superiore di tessuti e cellule fa aumentare il rischio e la probabilità di tumore.

La responsabile della ricerca, Jane Green dell’University of Oxford, ha precisato che nell’ultimo secolo l’altezza media della popolazione europea è aumentata di 1 centimetro ogni decennio. Questo studio potrebbe spiegare, in parte, l’aumento dei tassi di cancro degli ultimi decenni.

Roberta Ragni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Seguici su Facebook