Ictus: 5 sintomi per riconoscerlo in tempo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nelle problematiche come l’ictus, che compare all’improvviso e può portare con sè gravi conseguenze, è essenziale lavorare sulla prevenzione mangiando in maniera sana, facendo regolare e moderata attività fisica e più in generale seguendo uno stile di vita equilibrato. Ma è ancora più importante saper riconoscere i sintomi di quello che sta accadendo nell’organismo di chi ci è vicino.

Tra l’altro, mentre prima l’ictus era una patologia che colpiva quasi esclusivamente gli anziani, oggi il fenomeno coinvolge anche fasce più giovani della popolazione, e si registrano casi anche tra giovanissimi e bambini.

Ecco allora i 5 sintomi grazie ai quali possiamo riconoscere l’insorgere di un ictus e quindi agire tempestivamente per limitare le gravi conseguenze che può comportare. A sintetizzarli è stato Patrick D. Lyden, cardiologo e neurologo Lyden del Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles.

1) Intorpidimento di viso, braccia o gamba che avviene in modo improvviso solo su un lato del corpo.

2) Senso di confusione che genera serie difficoltà non solo a parlare ed interagire con gli altri ma anche a comprendere di cosa si sta parlando.

3) Problemi di vista improvvisi ad un occhio

4) Difficoltà di deambulazione oltre che senso di vertigini, scarsa capacità di equilibrio e coordinazione motoria.

5) Forte mal di testa

Nel caso compaiano questi sintomi (anche solo in parte, ad esempio si noti solo uno di essi in maniera molto marcata) è importante agire tempestivamente con i farmaci adeguati, la velocità in questo caso può fare davvero la differenza dato che, quando non è mortale, l’ictus può comunque lasciare come strascico delle serie disabilità.

Leggi anche:

Prevenire l’ictus con le fibre

Te’ verde e caffè per scongiurare il rischio di ictus

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin