Le 10 cose che non bisogna mai fare dopo una lite

liti di coppia

Per le coppie litigare è assolutamente normale e può essere terapeutico, ma ciò di cui non potete rendervi conto è che il vostro comportamento dopo aver litigato può essere molto importante per la vostra relazione.

Ecco le 10 reazioni da evitare, sia alla fine del litigio, sia quando state ancora rimuginando su una cosa ormai perdonata:
1) Non dargli improvvisamente le spalle. Se hai bisogno del tuo spazio dopo una lite, va benissimo, a patto che tu glielo dica. Uno degli sbagli più grossi che la gente fa, dopo aver litigato, è quello di mettere un muro. Se lo respingi o lo ignori potrebbe pensare che lo stai punendo, cosa che in futuro potrebbe trattenerlo dal dirti ciò che prova. Digli invece qualcosa del genere: "le mie emozioni non si esauriscono così rapidamente come le tue, ma dammi 24 ore e sono sicura che si sistemerà tutto", altrimenti litigherete molto di più.
2) Non rinfacciargli le parole che ha usato: lo sai che ciò che è stato è stato! Qualsiasi cosa il tuo partner dica durante il litigio deve rimanere lì. Chi litiga non dirà mai ai proprio partner cosa lo disturba in quel momento. Perciò se durante un litigio il tuo lui dice qualcosa che ti irrita, fagli presente che le sue parole ti stanno deludendo. Se il giorno dopo ti senti irritata dalle parole che ha usato durante la lite, invece di rivolgergli subito la parola, prenditi il tuo tempo. Tirare in ballo un litigio porta troppo spesso a parlare a vuoto, anziché ad una soluzione.
3) Non dire solo "scusa" quando è ancora arrabbiato. Lui dice "sono stufo, lasciami solo. Ho voglia di fare altro". Bisogna che tu dica "mi dispiace per..." e spieghi di cosa stai parlando. E poi dovresti aggiungere "In futuro, vorrei" e concludere con il fatto che non vuoi sbagliare nuovamente.
4) Non trovare scuse sul perché avete litigato. Ci sono milioni di cose alle quali potresti imputare un litigio: un brutto giorno al lavoro, un mal di testa, una notte insonne. Le coppie con più probabilità di litigare sono quelle che non dormono abbastanza. Tuttavia, non è positivo dare la colpa a se stessi o al proprio partner. Se sei arrabbiata, triste o risentita, fallo sapere al tuo compagno, non sfogarti con un litigio.
5) Non andare via se lui tira di nuovo fuori la questione: se sono passati solo pochi minuti dal litigio, di a tuo marito che sei disposta alle domande o ad ascoltare lamentele in differita dopo che lui ha avuto il tempo di pensare. Anche se vuole riaprire la questione dopo pochi giorni non voltargli le spalle. Se impulsivamente fai per andartene, chiedi scusa e torna ad ascoltarlo fino alla fine.
Rifletti su quello che ti sta dicendo. Chiedi per essere sicura di aver capito bene.
6) Non difendetevi punzecchiando l'altro. Vacillate ancora dopo un litigio, ma questo non dà il diritto di borbottare cose non proprio carine. È difficile riparare quest'errore. Se avete litigato sul budget della vostra vacanza, non dirgli che è spilorcio mentre guardi le foto della vostra amica durante il suo viaggio in Grecia. Ma digli qualcosa come: "so che sei preoccupato del fatto che non abbiamo soldi, ma ecco il preventivo che ho fatto".
7) Non usare il sesso riparatore se non te la senti. Entrambi avete detto mi dispiace e lo pensate davvero, ma ora lui cerca di ottenere qualcosa e tu pensi, ma davvero? Il fatto non è che loro non si rendono conto che avete appena litigato, ma molti uomini vogliono fare del sesso per sentirti più vicina. Se ti rendi conto che quella è l'ultima cosa che ti passa per la testa, vacci piano. Ma non girarti bruscamente dall'altra parte, rassicuralo dolcemente e fagli presente che ti piace fare l'amore con lui ma che non è semplicemente il momento giusto a causa del tuo stato d'animo. Se è una persona intelligente, capirà senza offendersi. E il giorno dopo fare l'amore avrà tutto un altro gusto!
8) Non concentrarti troppo su ciò che ha provocato il litigio. È meglio spendere le proprie energie per trovare una soluzione. La differenza tra un litigio brutto e uno buono sta nel fatto che abbiate trovato o meno una soluzione.
9) Non dire "non intendevo questo". Usare questa espressione ha lo stesso effetto di una gomma su un pennarello indelebile. Usare questa espressione infiamma la situazione perché tuo marito dirà: "Sì, intendevi proprio quello". Fare avanti e indietro su ciò che hai o non hai detto, volevi o non volevi dire, vi terrà vincolati al passato anziché cercare una soluzione per il futuro, che è il punto d'arrivo per ogni disaccordo. Se è lui a dirlo, rispondi: "Non volevi dire questo, ma il risultato è stato che io ho capito proprio quello!" Perciò, in futuro, per favore, pensa prima di parlare.
10) Non vi abbattete se avete litigato. Tutti vogliono un partner che sia coinvolto e litigare è il segno che entrambi state contribuendo alla vostra relazione, è una cosa positiva! Siate contenti del fatto che vi impegnate ancora abbastanza per andare a fondo ai vostri problemi, senza fingere che non esistano. Le coppie che non litigano mai, o che non litigano più, forse si sono solo abbandonate al fatto che è meglio passare oltre alle cose, e questo onestamente non ha niente di costruttivo, anzi ha qualcosa di molto triste, vuol dire che non gli interessa costruire, ma solo rimanere nella tranquilla e noiosa staticità di un rapporto forse un po' troppo vuoto. Pensaci, i litigi hanno una funzione e se seguirai dei comportamenti giusti per affrontarli potranno portare a qualcosa di buono.

Fonte: Woman's Day

Pin It