airc

Festa della mamma e Airc: tornano le Azalee della ricerca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Torna l’appuntamento nelle piazze italiane con l’iniziativa “Azalea della ricerca“, promossa dall’Airc in occasione della Festa della Mamma.

In molte città sarà possibile sostenere la ricerca contro il cancro, acquistando una piantina di Azalea con un contributo di 15 euro.

Anche quest’anno obiettivo principale è battere il cancro, tema al centro della pubblicazione speciale “Tu e la ricerca unite contro il cancro – tutto quello che puoi fare per prevenire la malattia“, una guida ricca di consigli e di regole che verrà distribuita domani nelle piazze.

Elisa, madrina dell’iniziativa, ha scritto una lettera pubblica per sostenere la ricerca:

Come ogni anno, tra qualche giorno, verrà celebrata una giornata particolare. Una festa particolare. La “Festa della Mamma”. E ancora una volta a scuola i bambini scriveranno poesie e coloreranno disegni, i bar saranno addobbati di cioccolatini e le piazze si riempiranno di fiori. E ancora una volta i fiori saranno quelli della speranza: le azalee della speranza. Le piante possiedono la vita, per questo sono preziose, e capaci di trasmettere significati profondi. Per questo ho dato a due dei miei album più cari i nomi di fiori “Lotus” e piante “Ivy”, e per questo sono convinta che un fiore possa fare tanto, e nel caso dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, tantissimo.

Ho deciso così di affiancare una causa che attraverso il simbolo di un fiore, come l’Azalea della Ricerca, può portare a enormi risultati. E come i musicisti, che per la composizione di ogni brano devono provare a lungo, lavorare in perfetta sintonia, cercare la nota giusta per ogni melodia, così i ricercatori di AIRC, all’unisono, da anni svolgono un lavoro di ricerca fondamentale, per far sì che la tristezza per un male ancora così “difficile” come il tumore al seno, possa essere solo un ricordo.

Quest’anno, per la seconda volta, festeggerò come mamma. Sul dizionario accanto alla parola “festa” c’è scritto “manifestazione o occasione di allegria, di gioia, di esultanza. Spero che presto sia sempre così. Con un semplice gesto potrebbe davvero diventarlo. Con l’Azalea della Ricerca tutti insieme rendiamo i tumori femminili sempre più curabili.

Grazie, Elisa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.