Ciclo mestruale e dieta: cosa mangiare durante quei giorni?

ciclo mestruale dieta

Ciclo mestruale e dieta: la sindrome premestruale è uno degli eventi che minaccia più seriamente la dieta. Che magari voi riuscite con fatica a condurre in maniera seria e ligia, salvo poi rimanere vittime, nei tre giorni prima che vi arrivi il ciclo, di un desiderio incontrollabile e insano di fritto, merendine spazzatura e cioccolato.

Così, in due o tre bocconi, i vostri sacrifici di settimane sono andati persi.

Cosa mangiare, quindi, per controllare gli attacchi di fame della sindrome premestruale?

Intanto sappiate che non è colpa vostra ma degli ormoni. Nei giorni precedenti il ciclo, infatti, i livelli di estrogeni, testosterone e progesterone si abbassano. In effetti, anche dal punto di vista dell'umore, non vi sentite al massimo. In questa situazione, il corpo richiede con più vigore le sostanze che riattivano l'umore, cioè quelle che ristabilizzano serotonina e dopamina, gli ormoni responsabili della chimica dell'allegria, della vitalità. Quindi, ecco spiegata la voglia di cioccolato e affini. Una reazione di auto-conservazione che però non 'conservà affatto la vostra dieta, anzi. Come fare?

Il segreto è seguire una certa alimentazione in quei giorni. Questo vuol dire, iniziare la giornata con una consistente prima colazione, ricca di fibre e cereali. Quindi una tazza di yogurt e un'altra di cereali, tanto per iniziare. E poi, a metà mattinata come a metà pomeriggio, uno spuntino. Non serve che vi sentiate forti, arrivando a pranzo e a cena stanche e nervose per non aver toccato cibo. Perché questo, con la sindrome premestruale potrebbe portarvi a esagerare nei pranzi fondamentali proprio perché troppo affamate. Avete mai pensato, ad esempio, di fare degli spuntini con i pop-corn, magari con un filo di zucchero oppure con un po' di frutta secca?

Inoltre, è fondamentale che non manchino mai il calcio e la vitamina D. Consumandone almeno secondo il bisogno giornaliero (1200 milligrammi di calcio al giorno), non si incorre nella fastidiosa sindrome premestruale e quindi nei temuti attacchi di fame. Avena, riso, fagioli e lenticchie fresche dovrebbero essere degli alimenti presenti ogni settimana nel menù di una donna.

Sara Tagliente

Leggi anche:

- MENO DISTURBI PREMESTRUALI CON IL FERRO

- 8 COSE SULLE MESTRUAZIONI CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE