Gravidanza: ecco come cambiano i piedi delle mamme

gravidanza

Avete notato dopo la vostra prima gravidanza degli strani cambiamenti ai piedi? Da oggi arriva la conferma che quella sensazione era qualcosa di più concreto. Sembra infatti scientificamente provato che molte donne, dopo la gravidanza, si ritrovano con dei piedi differenti da prima e nello specifico più piatti e grandi.

Almeno questo è ciò che emerge da uno studio effettuato dai ricercatori dell'Università dell'Iowa e pubblicato sull'American Journal of Physical Medicine & Rehabilitation. Ad essere prese a campione sono state 49 donne, i cui piedi sono stati analizzati all'inizio della gravidanza e poi 5 mesi dopo la nascita del bambino.

I risultati hanno evidenziato come più del 60% delle donne abbia avuto dei cambiamenti ai piedi che risultavano dopo il parto più larghi e lunghi. La modifica che si è registrata maggiormente però è stata quella all'arco del piede che dopo i nove mesi di gestazione era diventato più piatto. Questo cambiamento, con ogni probabilità, è dovuto al peso maggiore che ogni donna porta con sé durante la gravidanza, un cambiamento che però si verifica solo nel corso della prima gestazione e che poi rimane stabile nel tempo.

I ricercatori hanno fatto poi un naturale collegamento tra questo fenomeno e alcune patologie che colpiscono piedi, ginocchia e fianchi: «Sappiamo che le donne, e soprattutto le donne che hanno avuto figli, sono colpite in modo sproporzionato da patologie muscolo-scheletriche. È possibile che questi cambiamenti del piede che si verificano durante la gravidanza possano aiutare a spiegare perché, rispetto agli uomini, le donne sono a maggior rischio di dolori o artrite a piedi, ginocchia, fianchi e vertebre».

Leggi anche:

- Gravidanza: stare troppe ore in piedi rallenta la crescita del bambino

- Gravidanza e parto: 10 consigli per mamma e papà