Frutta e verdura: mangiarne a volontà ci rende ottimisti

frutta verdura ottimismo

Consumare frutta e verdura a volontà ci rende più ottimisti. È quanto emerge da una recente ricerca che ha evidenziato come le persone che mostrano un atteggiamento positivo verso la vita quotidiana presentino dei livelli più elevati di carotenoidi nel sangue.

Tra i carotenoidi troviamo il ben noto beta-carotene, presente soprattutto nella frutta e nella verdura di colore arancione, oltre che in numerosi ortaggi di colore verde. Studi precedenti avevano mostrato come una elevata presenza di antiossidanti nel sangue, di cui i carotenoidi sono parte, potesse essere considerata un segno di buona salute.

Secondo quanto dichiarato da parte di Julia Boehm, esperta della Harvard School of Public Health, si tratta del primo studio ad intrecciare una relazione tra ottimismo e elevati livelli di carotenoidi presenti nell'organismo. Gli esperti ipotizzano che gli antiossidanti possano essere responsabili di un effetto anti-stress, che potrebbe condurre ad una visione maggiormente positiva della vita.

Lo studio ha valutato la concentrazione di antiossidanti, tra cui carotenoidi e vitamina E, nell'organismo di 1000 donne e uomini americani, di età compresa tra i 25 ed i 74 anni. Le analisi del sangue sono state accompagnate dalla compilazione di un questionario da parte dei volontari.

Dal confronto tra valori sanguigni e risposte al questionario, è emerso come le persone che consumavano solamente una o due porzioni di frutta e verdura al giorno si rivelavano decisamente meno ottimiste rispetto a coloro che ne portavano in tavola tre o più porzioni al giorno.

Una spiegazione parziale del fenomeno è determinata dal fatto che le persone più ottimiste, oltre ad arricchire la propria dieta con frutta e verdura in quantità, tendessero anche a porre in essere dei comportamenti più salutari nel corso della propria vita quotidiana, evitando ad esempio di fumare.

Di consumo elevato di frutta e verdura e felicità si erano già occupati lo scorso anno gli esperti della Warwick University, che attraverso le loro ricerche avevano potuto evidenziare come gli individui che consumavano anche sette o otto porzioni di frutta e verdura al giorno fossero più felici.

Secondo gli esperti, gli antiossidanti presenti in frutta e verdura sono in grado di rivelarsi benefici sia dal punto di vista fisico che psicologico, proteggendoci dalle malattie che colpiscono l'organismo umano e rendendoci più felici ed ottimisti. Le classiche cinque porzioni al giorno di frutta e verdura potrebbero non essere sufficienti allo scopo, tanto che in Canada le raccomandazioni dei medici al riguardo prevedono un consumo quotidiano di un numero di porzioni di frutta e verdura compreso tra cinque e dieci.

In Francia si raccomanda di consumare dieci porzioni al giorno tra frutta e verdura, mentre in Giappone le linee guida per la salute prevedono il consumo quotidiano di tredici porzioni di verdura e di quattro pezzi di frutta, secondo quanto riportato da parte del Daily Mail.

Marta Albè

Leggi anche:

- I CIBI DEL BUONUMORE: 5 ALIMENTI CHE VI CAMBIANO LA GIORNATA

- MOOD FOOD, A TAVOLA COL BUONUMORE