Broccoli: contiene sulforafano uccide le cellule del cancro

Broccoli contro il cancro? Possibile. Il sulforafano, una sostanza presente nelle crucifere (broccoli, cavoli o cavoletti di Bruxelles) sarebbe in grado di uccidere le cellule della leucemia linfoblastica acuta, senza effetti sulle cellule sane.

La scoperta è dei ricercatori del Baylor College of Medicine che precisano di aver utilizzato in laboratorio forme concentrate di sulforafano, non disponibili in quantità normali di broccoli o cavoli.

Daniel Lacorazza, tra gli autori dello studio, spiega infatti: “Mangiare le crucifere apporta dei benefici, ma non ha lo stesso effetto che abbiamo osservato in laboratorio“. C’è da pensare, in ogni caso, che la scoperta degli studiosi americani – pubblicata su Plos One – possa essere applicata per futuri trattamenti di questo particolare tipo di leucemia, che ricorre in particolare nei bambini e può essere curata nell’80% dei casi.

LEGGI ANCHE: VERDURE DI STAGIONE, TUTTO SU BROCCOLI, CAVOLI E CAVOLO VERZA

Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.