Mangiare pesce 3 volte a settimana aiuta a prevenire un ictus

immagine

Arriva dal Karolinska Institutet di Stoccolma la conferma che mangiare pesce fa bene.

Per lo studio, pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, sono state osservate per poco più di 10 anni quasi 35 mila donne nate tra il 1914 e il 1948. Alla fine del periodo di osservazione, le partecipanti hanno compilato un questionario di più di 350 domande sullo stile di vita, sulle abitudini alimentari e sulla presenza di eventuali malattie croniche.

I ricercatori hanno così stimato il consumo settimanale di pesce, indagando anche sulla qualità dei prodotti ittici, e hanno dimostrato che chi mangiava pesce almeno 3 volte la settimana era protetta dall’ictus. Le loro probabilità di subire l’evento erano di oltre il 15% inferiore rispetto a quelle di chi lo consumava solo sporadicamente”.

Andrea Ghiselli, ricercatore dell’INRAN (Istituto nazionale Ricerca Alimenti e Nutrizione) di Roma afferma “resta valido il messaggio di mangiare pesce per proteggersi dalla malattie circolatorie del cuore e del cervello. Non è una novità, ma un’indicazione che va sempre ribadita”. Un messaggio, insomma, che non fa che confermare l’importanza della dieta mediterranea e di uno stile di vita complessivamente sano.