cibo spazzatura droghe depressione

Abbandonare il junk food scatena crisi di astinenza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cibo spazzatura: se se ne fa abuso e poi si smette di mangiarlo mette di cattivo umore. Il junk food, infatti, avrebbe il potere di indurre delle variazioni chimiche nel cervello esattamente come le droghe e creare delle vere e proprie crisi di astinenza.

Lo studio arriva dall’Università di Montreal a conferma di un’altra precedenre indagine americana secondo cui quanto maggiore è il consumo di calorie, grassi saturi e sale, tanto peggiore è l’umore.

Stephanie Fulton, fra gli autori della ricerca ha spiegato dopo le analisi di laboratori: “abbiamo scoperto che la neurochimica degli animali che avevano seguito una alimentazione ricca di zuccheri e grassi era diversa da quelli che avevano mangiato in modo sano. I cambiamenti chimici riscontrati erano associati a sintomi depressivi: un cambio nella dieta causava sintomi di astinenza e maggiore sensibilità alle situazioni stress, portandoli in un circolo vizioso di alimentazione sbagliata“.

In pratica, quando si decide di adottare abitudini più sane e le calorie si riducono le reazioni non sono tanto differenti da quelle che si rilevano in una disintossicazione da stupefacenti, tanto che i ricercatori avanzano l’ipotesi della necessità di sostegno psicologico a chi vuole cambiare regime alimentare.

La ricerca è stata pubblicata sull’International Journal of Obesity.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.