Con la dieta vegetariana il cuore è al sicuro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Essere vegetariani riduce il rischio di malattie cardiache. Così, non solo una vita sessuale migliore, il regime alimentare che esclude la carne garantirebbe anche uno scudo migliore a protezione del cuore, abbattendo il rischio di ospedalizzazione e di morte.

Lo afferma un nuovo studio dell’Università di Oxford pubblicato sul Journal of Clinical Nutrition secondo cui “la maggior parte dei benefici della dieta vegetariana sulla salute è causata dagli effetti sul colesterolo e sulla pressione sanguigna“, come spiega Francesca Crowe, autrice dello studio e ricercatrice della Cancer Epidemiology Unit ad Oxford.

Ciò dimostra che la dieta vegetariana contribuisce in maniera determinante alla riduzione di fattori di rischio importanti per la salute del cuore e possiede un ruolo fondamentale nella prevenzione delle malattie cardiache“, sottolinea la Crowe. In particolare, i vegetariani ridurrebbero il rischio di morire o di ammalarsi di patologie cardiache del 32% rispetto ai non vegetariani

L’indagine ha coinvolto oltre 45 mila volontari che hanno partecipato allo European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition (EPIC)-Oxford study.

Leggi anche: CARNE ROSSA: RADDOPPIA IL RISCHIO DI PATOLOGIE

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.