Le 15 regole per dimagrire

dimagrire regole

Che voi siate delle veterane delle diete o delle neofite alle prese con le tabelle delle calorie e il “temibile” indice di massa grassa: ecco 15 regole d’oro per perdere peso in modo sano ed equilibrato, evitando di riprendere con gli “interessi” i chili persi con tanta fatica.

Quando si vuole dimagrire ci si sente in obbligo di eliminare non solo i cibi particolarmente sfiziosi, ma anche grandi gruppi di alimenti necessari - come pane e pasta - ed evitare occasioni e inviti – spiega la presidente dell'Associazione Nazionale Dietisti ANDID, Giovanna Cecchetto –. Insomma, si tende ad "astrarsi" dalla vita reale costringendosi a "soffocare" gusti ed emozioni che sono strettamente connessi ai significati profondi che il cibo ha per ognuno di noi sul piano emotivo, psicologico e sociale. Tutto per perdere più chili nel minor tempo possibile. Mentre l’autentica sfida è invece riuscire a mantenere o perdere peso in modo duraturo, salvaguardando il sorriso, il sano piacere nei confronti del cibo, oltre che il rispetto e l’ascolto del corpo.

Ecco 15 preziose regole stilate dall'ANDID e che vi suggeriamo non solo in attesa della prova costume ma per una vita più sana.

1. Non saltate mai i pasti, a partire dalla colazione;

2. Inserite in ogni pasto una porzione di carboidrati (privilegiando quelli di tipo integrale e a scarso contenuto in grassi);

3. Inserite in ogni pasto principale una buona porzione di verdura;

4. Negli spuntini (massimo 2 al giorno) preferite la frutta;

5. Limitate la frequenza dei formaggi a 2-3 a settimana

6. Consumate il pesce almeno 2 volte a settimana

7. Inserire almeno 2-3 volte a settimana, in uno dei pasti principali, piatti unici quali:

  • insalatona con prosciutto cotto magro o mozzarella o tonno accompagnata da una porzione di pane
  • pasta o riso freddo condito con verdure (pomodorini, basilico, piselli, carote, olive, capperi ecc.)
  • zuppa di legumi e cereali accompagnati da un contorno di verdura

8. Preferite i condimenti vegetali ai primi piatti (pomodoro, zucchine, melanzane, broccoletti, ecc.);

9. Limitate i sughi più ricchi (a base di ragù, pancetta, panna, ecc.) a 1-2 volte a settimana al massimo e fateli seguire da un contorno di verdure, senza aggiunta di un secondo;

10. Evitate la somma, nello stesso pasto, di alimenti con uguale funzione nutritiva (es. carne + formaggio, pane + pasta, patate + pane, ecc.);

11. Utilizzate metodi di cottura quali: bolliti, al vapore, in umido, alla griglia, brasati;

12. Utilizzate per ingredienti verdure, acqua o brodo vegetale, vino, salsa di pomodoro ed erbe aromatiche per ridurre a minimo i grassi di condimento;

13. Privilegiate l’olio extravergine d’oliva in minima quantità in cottura, aggiungendolo a crudo a fine cottura.

14. Limitate il consumo di dolci preferibilmente a fine pasto o a colazione, piuttosto che fuori pasto, preferibilmente al posto e non oltre altri alimenti, quali pane o pasta;

15. Bevete almeno 1½- 2 litri di liquidi al giorno (prevalentemente acqua) o bevande non zuccherate.

Insomma, c’è un modo per dimagrire senza diete ed è prestare attenzione alla propria alimentazione e alla propria salute ogni giorni.

Manuela Marino