rientro a scuola

Bimbi: 10 regole d’oro per un felice rientro a scuola

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Settembre è un mese un po’ particolare, odiato ma anche amato. È il mese che sancisce la fine del periodo vacanziero, ma soprattutto è il mese dei ritorni e il ritorno per eccellenza è quello tra i banchi di scuola.

Si sa, durante l’estate i bambini e i ragazzi non rispettano le regole acquisite nel periodo scolastico. Si mangia fuori orario, la sera si va a letto più tardi senza alcuna preoccupazione per il giorno successivo, si sta più a lungo fuori casa, si mangia qualche gelato in più e chi più ne ha più ne metta… Il fascino dell’estate si nasconde proprio dietro la sua spensieratezza, ma a tutto c’è una fine. E così anche alle estati, alle quali a un certo punto si deve dire un grande arrivederci per ritornare alla propria quotidianità e dunque anche al rispetto delle regole.

Compito dei genitori è quello di dare delle regole ai propri figli e secondo il professor Giuseppe Titti, pediatra neonatologo e docente della prima scuola di Pediatria dell’Università Sapienza di Roma, ci sono delle regole indispensabili, 10 regole d’oro per i bambini, ma anche per i genitori.

Orari da rispettare

I bambini devono avere degli orari da rispettare. Ci deve essere un orario fisso sia per la cena che per la nanna (sarebbe buona cosa cenare verso le 20 e alle 21 mettere i bambini a letto).

Leggi anche: Un sonno regolare quando si è bimbi aiuta le capacità cognitive

Bisogna fare colazione

La mattina appena svegli bisogna fare colazione, mai saltarla, non c’è niente di più sbagliato! Deve essere abbondante e consumata da seduti, fare colazione in modo frettoloso fa sì che ad una certa ora si vada in astinenza di zuccheri.

Merenda

Sì ai prodotti da forno e alla frutta. No a pizzette e panini con insaccati, che rischierebbero di appesantire troppo i bambini e renderli meno attivi.

I bambini non vanno terrorizzati

Al momento di ingresso a scuola i genitori devono incoraggiare i figli ed evitare minacce. Sarà compito degli insegnanti indirizzarli ad un comportamento corretto sia nei confronti del corpo docente che in quello dei compagni stessi. Le cose vanno fatte capire senza traumatizzarli.

Visite di controllo

Prima del rientro a scuola sarebbe buona cosa far sottoporre i propri figli a delle visite di controllo, in primis alla vista e all’udito.

Il banco e la sedia

Accertarsi che il banco e la sedia nel quale si siede il proprio figlio siano adatti al suo corpo affinché non gli causi problemi di postura.

Mangiare a scuola

I bambini devono mangiare a scuola ed evitare scuse del tipo non mangio perché il cibo della mensa non è buono, questo non è vero: il cibo delle mense è buono e sano!

Sì allo sport

All’uscita di scuola sì allo sport dopo i compiti, no a merende ipercaloriche, basterà mangiare a cena.

A cena un pasto completo

Per cena si consiglia un pasto completo, ma non abbondante e di tanto in tanto un gelato a fine pasto non fa male.

Videogiochi ed internet

I videogiochi ed internet sono molto amati dai bambini, ma attenzione non bisogna farli esagerare. Al gioco va dedicata solo una mezz’ora o al massimo un’ora al giorno, preferibilmente nell’arco della giornata e non dieci minuti prima di andare a dormire.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Seguici su Facebook