Sport e fitness: ecco chi può fare cosa

sport fitness chi puo fare cosa

La regola d'oro è: se vuoi mantenerti giovane e in perfetta salute, mangia in maniera equilibrata e svolgi regolare attività fisica.

Il congresso dell'American College of Sport Medicine lo conferma: praticare uno sport con costanza è la giusta via per prevenire e curare oltre 40 malattie croniche come l'obesità, le malattie cardiovascolari ed osteoarticolari. Basta scegliere l'attività più appropriata, a seconda del personale stile di vita, ma, soprattutto, dei disturbi su cui è necessario intervenire, e… il gioco è fatto!

Ecco alcuni suggerimenti per aiutarvi ad individuare la disciplina più adatta al vostro caso: qualora soffriate spesso e volentieri di mal di schiena, gli sport consigliati per migliorare la situazione sono sicuramente il Pilates, lo stretching e il nuoto. Specialmente gli esercizi di stretching aiutano a rilassare la muscolatura della schiena donando sollievo al dolore provocato dallo schiacciamento dei dischi vertebrali. Il nuoto, invece, è particolarmente indicato perché non sollecita le vertebre anche grazie alla ridotta forza di gravità.

Per combattere l'obesità, che interessa quasi il 70% della popolazione adulta nei paesi industrializzati, la soluzione migliore è dedicarsi al jogging o all'equitazione: oltre a favorire la circolazione del sangue e migliorare la respirazione, viene accelerato il metabolismo dell'apparato digerente, bruciando così più rapidamente i grassi.

In caso di infertilità, una disciplina che può venire in soccorso è lo yoga: uno sport ideale per imparare a controllare la respirazione, rilassarsi e scacciare via le tensioni. La posizione più utile è quella della "candela" (sarvangasana) che, nell'uomo, rivitalizza i testicoli e cura le perdite seminali e, nella donna, fornisce un aiuto nei casi di insufficienza ovarica. Tra l'altro, Joga e Jogging sono un toccasana anche per i disturbi legati all'ansia: entrambe le attività consentono, infatti, di allentare lo stress e gestire al meglio l'emotività, sfruttando anche tutti i benefici del correre all'aria aperta.

Per trovare tranquillità, ma al tempo stesso nuove energie, e diminuire fenomeni di depressione, affidatevi alla danza, al ballo o praticate judo. Non solo ritroverete lo "spirito ludico" , che spesso si perde con l'età, ma riapprezzerete anche la "dimensione del gruppo" perduta con l'isolamento che spesso innesca la depressione stessa.

Bicicletta e golf sono, invece, le attività benefiche per chi soffre di ipertensione, diabete o colesterolo alto. Il cuore di chi va in bicicletta diventa più efficiente, con un migliore controllo della pressione arteriosa e della glicemia. Non dimentichiamo, poi, i disturbi legati all'osteoporosi: con il fit walking, praticato con regolarità, si migliora la forza muscolare, l'agilità e l'equilibrio.

Per quanto riguarda asma, allergie varie e riniti, è possibile scegliere qualsiasi sport, tranne quelli subacquei. Anche se i migliori sono senza dubbio gli sport di squadra, pallavolo, pallacanestro, calcetto, che richiedono un impegno fisico limitato, poiché quando si passa la palla ai compagni i bronchi possono riposare. Il nuoto, invece, a causa del cloro, della presenza di ammoniaca o liquidi organici, può generare iperattività bronchiale a causa delle sostanze nocive generate.

Infine, se volete dire STOP al mal di testa, scegliete il tennis o le discipline orientali come il tai chi. Chi soffre di cefalea ha problemi muscolo-tensivi che irrigidiscono il collo con conseguente insorgenza del dolore: il Tai Chi, in particolare, si è rivelato efficace nel trattamento di questa patologia, perché il suo obiettivo è quello di riequilibrare la capacità di guarigione del corpo nella sua totalità, grazie proprio a tecniche di rilassamento utili a sciogliere le tensioni che provocano gli attacchi di emicrania.

Insomma ragazzi: bando alla noia e alla sedentarietà, lo sport promette divertimento e, soprattutto, cura del corpo e dello spirito. Un vero e proprio "elisir" di lunga vita!

Chiara Casablanca