Olio di iperico, un alleato contro la depressione. Usi e controindicazioni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’iperico, comunemente chiamato anche erba di San Giovanni, è una pianta sempreverde molto apprezzata per le sue proprietà benefiche. Infatti, i suoi fiori gialli e le sue foglie sono utilizzati per ottenere un olio dal caratteristico colore rosso acceso che gli viene conferito dal principio attivo ipericina. L’olio di iperico è un vero toccasana che può essere impiegato per curare vari problemi della pelle. Inoltre, ha anche delle proprietà antinfiammatorie e analgesiche ed è considerato uno dei più efficaci antidepressivi naturali. 

Olio di iperico: proprietà e usi

L’olio di iperico è estremamente utile e versatile sulla pelle. Si può usare questo prodotto come rimedio naturale in molti casi, visto che vanta numerose proprietà: cicatrizzanti, lenitive, emollienti, antiossidanti, antisettiche, purificanti, astringenti, analgesiche e antinfiammatorie; infine, è considerato tra i più potenti antirughe esistenti in natura.

Per quanto riguarda l’uso topico, quest’olio viene consigliato per trattare diversi problemi e irritazioni della pelle, tra cui:

  • ferite
  • ustioni
  • piaghe da decubito
  • eritemi
  • infiammazioni cutanee
  • psoriasi
  • macchie della pelle
  • cicatrici e smagliature
  • smagliature
  • couperose
  • emorroidi
  • arrossamenti da pannolino
  • punture d’insetto
  • reumatismi
  • dolori muscolari e articolari

Olio d’iperico: un antidepressivo naturale

Come abbiamo anticipato, l’olio di iperico è considerato un alleato naturale al 100% contro la depressione. Infatti, questa pianta agisce impedendo la ricaptazione, ovvero il riassorbimento dei neurotrasmettitori serotonina, noradrenalina e dopamina, responsabili del buon umore e del benessere psichico. Non solo: è in grado di influenzare la produzione di melatonina, precursore della serotonina, ormone prodotto dal nostro organismo principalmente durante la notte.

Quindi, l’olio di iperico può essere assunto nei periodi di forte stress psicofisico per ristabilire l’umore. Anche se si tratta di un prodotto naturale, si raccomanda di rivolgersi prima ad un medico.

Olio di iperico: controindicazioni

Trattandosi di un olio molto potente, in alcuni casi è meglio evitare di utilizzarlo per non avere spiacevoli conseguenze sull’organismo. Ad esempio, l’olio di iperico può interagire con alcuni tipi di farmaci, potenziandone gli effetti o, al contrario, vanificandone l’azione. L’uso dell’olio di iperico è controindicato principalmente nei seguenti casi:

  • in gravidanza e allattamento
  • se si assumono anticoncezionali ormonali (pillola, cerotto, anello vaginale), visto che l’olio di iperico può vanificarne gli effetti
  • se si prendono anticancerogeni e anticoagulanti
  • sei si assumono già altri antidepressivi: infatti, i pazienti in cura con antidepressivi possono sperimentare un eccessivo aumento della serotonina in circolo, rischiando di andare in contro alla cosiddetta sindrome serotoninergica (con sintomi tra cui mal di testa, allucinazioni, confusione, tremori, tachicardia e nausea)

Costo dell’olio di iperico e dove trovarlo

L’olio di iperico è facilmente reperibile online, nelle erboristerie, in farmacia, nei negozi specializzati in prodotti naturali e qualche volta anche in alcuni supermercati. E, fortunatamente, questo prezioso prodotto naturale ha un prezzo abbastanza accessibile che può variare dai 6 ai 15 euro.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Siciliana nata tra le pendici dell’Etna e il mare, ma trapiantata a Roma da qualche anno. Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo, è appassionata al mondo del benessere e del bio. Estremamente curiosa, ama scrivere, conoscere nuove storie e osservare il mondo, soprattutto attraverso le lenti di una macchina fotografica.