L'altra medicina

Cerotti detossinanti: come funzionano e perché ci fanno bene

cerotti detossinanti

Disintossicare l’organismo da tossine e impurità è fondamentale per garantire il corretto funzionamento degli organi, oltre che per favorire benessere e forma fisica. Per questo – soprattutto negli ultimi anni – si sono moltiplicati i trattamenti detox, molti dei quali si avvalgono dell’ausilio di ingredienti naturali sfruttandone l’azione disintossicante e depurativa. Tra i rimedi naturali detox, vi parliamo dei cerotti detossinanti, che aiutano a eliminare le scorie prodotte dal corpo umano in modo assolutamente non invasivo.

Molto diffusi in Medio Oriente e nel Sud Est Asiatico, i cerotti detossinanti – proposti dall'eCommerce Cerotti di Sale – si applicano la sera prima di coricarsi e agiscono durante la notte, consentendo un risveglio all'insegna del benessere.

Gli ingredienti dei cerotti detossinanti

I cerotti detossinanti sono composti da ingredienti al 100% naturali. A cominciare dal sale dell’Himalaya, che da alcuni anni a questa parte è facilmente reperibile in qualsiasi supermercato. Conosciuto (e utilizzato) soprattutto per insaporire i cibi, il sale rosa in realtà possiede numerose proprietà osmotiche e riequilibranti e, proprio per questo, è impiegato anche nell'ambito dei programmi detox e anti-age.

Nella composizione dei cerotti detossinanti si ritrovano anche altri ingredienti dalle proprietà disintossicanti, come per esempio quintessenza di bambù, minerale di tormaline, ioni negativi, vitamina C e aceto di legno.

Azione dei cerotti

Ridotta sensazione di “gambe pesanti”, minor gonfiore addominale, miglioramento della qualità del sonno e diminuzione dei dolori articolari. Il funzionamento di questi cerotti è visibile già dopo la prima applicazione, dal momento che assumono un colore giallastro ed emanano un cattivo odore. Cosa significa? Semplice: che hanno assorbito le tossine, le scorie e le impurità dell’organismo durante la notte, liberandolo dall'azione nociva di queste sostanze.

Questo rimedio, inoltre, essendo completamente naturale, può essere utilizzato da chiunque e a qualunque età, senza alcuna controindicazione, tranne nel caso, ovviamente, di allergie agli ingredienti che contengono.

Per quanto tempo applicare i cerotti detossinanti

Per quanto riguarda la frequenza di utilizzo, varia a seconda delle diverse esigenze: alcune persone, per esempio, scelgono di avvalersene ciclicamente, in modo da sfruttarne appieno l’azione di mantenimento; altre, invece, preferiscono usarli solo al bisogno, magari nei periodi in cui il fisico risulta particolarmente debilitato (come durante una convalescenza). Ancora, c’è chi impiega i cerotti detossinanti semplicemente per sentirsi le gambe più leggere dopo una lunga giornata trascorsa in piedi o al caldo o per riposare meglio durante un periodo particolarmente stressante.

Come si applicano i cerotti detossinanti

Come abbiamo accennato, i cerotti detossinanti agiscono durante la notte, quindi devono essere applicati prima di andare a letto. Il loro utilizzo è molto semplice: è infatti sufficiente collocarli sotto la pianta del piede al momento di coricarsi e lasciarli agire per tutte le ore di sonno. La necessità di applicarli sotto i piedi è dovuta a diverse ragioni: innanzitutto si tratta di una zona del corpo dove avviene un importante passaggio di sangue; in secondo luogo perché la pianta del piede è un punto poco visibile, perciò chi vuole conservare la massima privacy non ha di che preoccuparsi.

I cerotti vanno applicati dopo aver fatto un bagno o una doccia (o comunque lavato e asciugato accuratamente i piedi), lasciandoli agire per tutta la notte e rimuovendoli poi al risveglio. Come abbiamo visto, al momento della rimozione i cerotti potrebbero aver assunto un colore diverso rispetto a quando erano nella confezione. In questo caso, comunque, non c’è nulla da temere: il cambiamento di tonalità, infatti, è indice del corretto funzionamento del prodotto, che ha assorbito tossine e impurità.

5 oli essenziali per combattere i disturbi digestivi cronici

oli essenziali disturbi digestivi

Se soffri di indigestione cronica, stipsi, disturbi di stomaco o altri disturbi digestivi persistenti per i quali stai trovando difficoltà nel trovare un rimedio, gli oli essenziali possono essere la risposta per un sollievo duraturo. Di seguito sono elencati i cinque oli essenziali più efficaci fra i tanti che possono essere utilizzati per il trattamento dei disturbi digestivi cronici:

Nausea da emicrania? La combatte il braccialetto da viaggio

nausea emicrania braccialetto viaggio

Probabilmente chi soffre di mal di viaggio li conosce già. Parliamo dei braccialetti che aiutano a contrastare la nausea da aereo, auto, treno o nave, sfruttando un determinato punto di digitopressione, detto "P6", ovvero il punto antiemetico - o antivomito.

Eritemi estivi: i rimedi omeopatici per i bambini

bambini estate omeopatia rimedi

Gli eritemi estivi possono colpire facilmente chi ha la pelle più delicata e in modo particolare i bambini. Il loro trattamento può avvenire evitando di ricorrere ai comuni farmaci, come antistaminici e cortisone. Una soluzione naturale per la cura degli eritemi estivi è costituita dai rimedi omeopatici, che risultano del tutto privi di effetti collaterali.

Oil pulling: denti sani grazie all'olio di cocco

olio cocco

Olio di cocco, ma anche olio di sesamo o di girasole. Ecco il segreto per denti sani e per una perfetta igiene orale. L'oil pulling è un antico metodo per la pulizia dei denti, utilizzato tradizionalmente in oriente, che ora si sta facendo strada anche nel mondo occidentale. La tecnica offrirebbe risultati migliori anche rispetto al normale collutorio e gioverebbe sia ai denti che alle gengive.

Zenzero, la radice della salute

zenzero

Lo zenzero è una spezia dalle numerose proprietà benefiche, sempre più oggetto di attenzione da parte della comunità scientifica. Da semplice rimedio naturale e tradizionale per la cura della salute, la radice di zenzero si sta trasformano in un vero e proprio punto di riferimento per il trattamento di numerose malattie.

Combatti la paura del dentista con l'agopuntura

dentista

Vi sentite agitati e ansiosi ogni volta che dovete andare dal dentista? Un trattamento con l'agopuntura vi aiuterà a tranquillizzarvi. Uno studio del 2010, condotto da un team di studiosi britannici e danesi, ha infatti scoperto che la nota pratica cinese è efficace nel combattere l'ansia nei pazienti che devono sottoporsi ad un intervento dal dentista.