afte

Afte e lesioni della bocca, le cause e i rimedi per ridurre il dolore e favorire la cicatrizzazione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Avete presente quei piccoli taglietti che si formano sui tessuti molli della bocca o alla base delle gengive?  Queste ferite, talvolta così dolorose da rendere difficile mangiare o parlare, sono le afte. Colpiscono molte persone, in particolare bambini e donne in gravidanza.

Generalmente le afte sono rotonde od ovali con la parte centrale bianca o gialla e il bordo rosso.

“Compaiono all’interno della bocca, sopra o sotto la lingua, sulla mucosa delle guance, alla base delle gengive o sul palato molle. Uno o due giorni prima della loro comparsa è possibile avere una sensazione di formicolio o di bruciore”.

Esistono diversi tipi di afte, quelle più comuni sono piccole e scompaiono in una o due settimane senza lasciare cicatrici. Meno comuni quelle estese e profonde. Si presentano come rotonde, dai bordi definiti oppure irregolari e possono essere estremamente dolorose.

Quali sono le cause delle afte?

Le cause esatte della comparsa delle afte alla bocca non sono state ancora stabilite, ma il rischio che si sviluppino aumenta quando si ha una storia familiare. Tra le cause delle afte più comuni individuate dai ricercatori ci sono:

  • lieve lesione alla bocca, dovuto a lavori dentali, spazzolatura troppo zelante, incidenti sportivi o morso accidentale di una guancia
  • dentifrici e collutori contenenti sodio laurilsolfato
  • sensibilità verso alcuni alimenti, in particolare cioccolato, caffè, fragole, uova, noci, formaggio e cibi piccanti o acidi
  • dieta priva di vitamina B-12, zinco, acido folico o ferro
  • allergia ad alcuni batteri presenti nella bocca
  • Helicobacter pylori, batterio che causa le ulcere dello stomaco (ulcere peptiche)
  • cambiamenti ormonali durante le mestruazioni
  • stress emotivo
  • affaticamento
  • problemi del sistema immunitario

Rimedi contro le afte

Le afte di solito guariscono senza trattamento. Tuttavia, il dolore a volte può essere alleviato da prodotti che formano un film, proteggendo le lesioni dal contatto con agenti esterni. In questo modo si riduce il dolore e si favorisce la cicatrizzazione.

Per una migliore guarigione delle afte, è possibile:

  • utilizzare uno spazzolino a setole morbide
  • bere bevande fresche con una cannuccia
  • mangiare cibi più morbidi
  • sottoporsi a regolari controlli odontoiatrici
  • seguire una dieta sana ed equilibrata
  • non mangiare cibi molto piccanti, salati o acidi
  • non mangiare cibi consistenti e croccanti, come toast o patatine
  • non bere bevande molto calde o acide, come il succo di frutta
  • non usare la gomma da masticare
  • non utilizzare dentifrici contenenti laurilsolfato di sodio
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.
Seguici su Facebook