Ernia inguinale: prevenzione, sintomi, cause e rimedi

Come si evince già dalla sua denominazione, l'ernia inguinale è un disturbo che si verifica nella zona dell'inguine. Essa si concretizza quando i tessuti intestinali o grassi spingono attraverso il canale inguinale, provocando dolori ed infezioni anche di una certa entità.

Il problema riguarda donne e uomini in misura piuttosto simile. Per le prime, il sintomo interessa l'utero, mentre per i secondi coinvolge i testicoli. Vediamo come è possibile prevenire e curare un inconveniente di questo genere.

Prevenzione

Come è possibile prevenire i sintomi che hanno a che fare con l'ernia inguinale?

Prima di tutto, bisogna curare al meglio la propria forma fisica, col mantenimento di un peso corporeo equilibrato, e mediante il consumo di alimenti che mirano al benessere dell’organismo. Una dieta ricca di fibre è proprio quello che serve per ridurre al minimo i rischi derivanti da questo problema di salute. Inoltre, sarebbe consigliabile non fumare oltre a non sollevare carichi pesanti e sovraccaricare il nostro corpo.

Se il problema dovesse iniziare a presentarsi, bisogna affidarsi ad un trattamento precoce. È sufficiente chiedere aiuto al proprio medico per cercare di tamponare immediatamente una situazione che potrebbe in poco tempo peggiorare.

Sintomi

Ora diamo un'occhiata ai sintomi che ci fanno intuire di essere affetti da ernia inguinale. È necessario stare attenti quando si verificano rigonfiamenti nelle aree pubiche. La situazione va sempre monitorata con i mezzi dei quali si è a disposizione, che si tratti di un'ernia dolorosa o sensibile al tocco. Attenzione anche alle sensazioni di bruciore e al dolore quando si tossisce. Entrambi i sintomi non sono assolutamente normali, così come appare molto strana una sensazione di pesantezza dell'inguine. Infine, per quanto riguarda gli uomini, è abbastanza frequente un gonfiore dello scroto.

Cause

L'ernia inguinale può essere generata da numerose cause, tutte verosimili e pericolose. Il primo fattore di rischio è quello ereditario: se un genitore ha sofferto questo tipo di problema, sarà più facile incapparne in futuro.

La nascita prematura può costituire un altro fattore pericoloso, così come la tosse cronica e la fibrosi cistica. Anche lo stare in piedi per troppo tempo può favorire l’insorgenza dell’ernia. Da tenere d'occhio anche la costipazione, con la conseguente sensazione di un blocco nell'ano. Occupandoci delle donne, il problema può presentarsi durante una gravidanza alquanto complicata.

Rimedi naturali

Ecco i rimedi che possono riuscire a risolvere il problema dell'ernia inguinale. Il sistema più utilizzato è sicuramente quello che conduce alla chirurgia, con una piccola incisione sull’inguine e la sistemazione dei tessuti addominali danneggiati. Tuttavia, non mancano metodi naturali per evitare di dover arrivare fino all'intervento chirurgico. Molto interessante è l'ipotesi di utilizzare prodotti antinfiammatori naturali come lo zenzero, che va aggiunto ai pasti e riduce al minimo i sintomi. Il dolore può essere contenuto anche con l'aiuto di una semplice borsa di ghiaccio, da apporre direttamente sulla parte interessata. In alternativa, va bene anche un impacco freddo. Infine, è preferibile assumere alimenti ricchi di fibre, evitando bevande alcoliche o gassate e cibi pieni di grassi ed oli.

Pin It