I talloni screpolati: cause e rimedi

talloni screpolati cause rimedi

Pensavate che la prova costume fosse l'unico ostacolo da affrontare per prepararsi all'estate ? Che dire allora della "prova sandalo"?

Se ci pensate bene, d'estate i riflettori sono puntati sui nostri piedi poiché indossiamo calzature aperte che li mettono in mostra in tutta la loro bellezza. Da dove cominciare, dunque, per avere piedi perfetti?

Uno dei problemi più diffusi che affligge le nostre estremità è quello dei talloni secchi e screpolati. Questa parte del piede deve sopportare le sollecitazioni della posizione eretta e della deambulazione, per cui lo strato più esterno dell'epidermide può raggiungere i 5 mm di spessore, vale a dire uno spessore 20 volte maggiore rispetto alla pelle del resto del corpo.

Le cause più comuni della perdita di idratazione dei talloni, con conseguente comparsa di screpolature o lacerazioni, sono l'utilizzo di calzature aperte, il contatto con la sabbia, un'eccessiva sudorazione o disturbi di carattere ormonale legati alla menopausa.

I talloni screpolati non sono solo un problema estetico poiché, se non curata, la secchezza può estendersi agli strati più profondi della pelle provocando disagio, dolore e bruciore soprattutto quando si sta in piedi o si cammina, poiché il tallone è sottoposto alla pressione del corpo e all'impatto col terreno. Per questo motivo, è importante correre ai ripari prima che le screpolature diventino delle vere e proprie "crepe" della pelle.

Innanzitutto, bisogna ammorbidire la pelle con un pediluvio a base di lavanda o mentolo e utilizzare la pietra pomice per rimuovere la pelle morta e favorire un assorbimento migliore della crema idratante. L'operazione deve essere effettuata con la massima delicatezza per evitare che la pelle diventi troppo sottile e sensibile… quindi inutile "accanirsi" sui vostri poveri piedi!

A questo punto, occorre massaggiare una crema idratante. Potete utilizzare un prodotto specifico come la Crema per Talloni Screpolati Dr.Scholls, i prodotti della linea Podexine di Vichy o la Crema nutriente per i piedi con burro di Karitè e olio di Niaouly di Bottega Verde. In alternativa, potete scegliere di massaggiare i talloni con prodotti naturali come burro di Karitè, olio di mandorla o olio d'oliva, che risultano particolarmente adatti ad idratare le zone più secche del corpo come gomiti, ginocchia e, appunto, talloni. Per massimizzare l'effetto idratante potete massaggiare il prodotto prima di andare a letto, ricordandovi di indossare dei calzini di cotone.

Ilaria Gemma