finestre

Come pulire correttamente le finestre di casa: gli errori da non fare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tutte le persone sono in grado di pulire una finestra. Ma non tutte le persone possono fare il lavoro correttamente.

Proprio per questo motivo di seguito abbiamo riepilogato una lista di errori comuni che i proprietari di casa fanno quando puliscono le proprie finestre. Alcuni di essi sono ovvi, mentre altri potrebbero sorprenderti.

Conosciamoli insieme!

Pulire le finestre in una giornata di sole

Questo errore può sembrare strano, ma la maggior parte dei professionisti del lavaggio finestre lo menziona. Le giornate luminose e soleggiate sono probabilmente quelle in cui si ha più voglia di fare un po’ di pulizia all’aperto. È così che la maggior parte di noi immagina le pulizie di primavera, giusto?

Tuttavia, il sole può rendere il lavaggio delle finestre più difficile. La maggior parte delle persone insapona un lato della finestra e poi passa all’altro lato prima di spugnare e asciugare. In una giornata di sole, la schiuma si asciugherà rapidamente, lasciando strisce e segni persistenti anche dopo aver strofinato e asciugato le finestre.

I professionisti della pulizia delle finestre raccomandano di pulire in una giornata nuvolosa. Questo tempo ti dà un po’ più di tempo prima che la schiuma inizi ad asciugarsi. Un’altra alternativa è quella di passare la spugna e asciugare un lato della finestra alla volta.

Essere avari con il liquido di pulizia

Molti proprietari di casa non usano abbastanza liquido per la pulizia quando lavano le finestre. Troppo poco fluido non fornisce una pulizia efficace. Usane abbastanza per coprire correttamente la superficie della tua finestra. Se non sei sicuro di usarne abbastanza, probabilmente hai bisogno di più liquido.

Usare il materiale sbagliato per asciugare le finestre

Forse il tipo di errore più comune che discutiamo con i proprietari di casa è quello che usano per asciugare l’acqua in eccesso. La maggior parte delle persone usa il materiale sbagliato quando è il momento di asciugare le finestre. Si dovrebbe invece usare solo un panno morbido e in fibra sul vetro della finestra.

E i metodi delle nonne, come i giornali o la carta ovattata? In realtà, questi metodi non sono più così validi come si pensava una volta. Gli inchiostri dei giornali contengono sostanze chimiche che fanno male alle finestre a lungo termine. E le carte possono anche macchiare il telaio della finestra.

Usare gli strumenti sbagliati o usare gli strumenti in modo scorretto

Ci sono alcuni strumenti di base essenziali per la pulizia delle finestre. La maggior parte dei professionisti ha bisogno solo di un secchio, spugne, una spatola e un raschietto. Una spugna per finestre è sufficiente per insaponare le finestre. Una spatola eliminerà l’acqua. In seguito, puoi asciugare o lucidare le tue finestre con un panno di fibra asciutto.

Un raschietto è necessario solo per le macchie e i segni persistenti. È necessario utilizzare questo strumento con attenzione, poiché è molto facile danneggiare le finestre. Usare il raschietto in una direzione e applicare la pressione in modo uniforme. Tieni la mano ferma e usa movimenti controllati.

È anche meglio evitare molte soluzioni chimiche per le finestre. Come gli inchiostri per giornali, queste sostanze chimiche possono essere dannose e accorciare la vita delle vostre finestre. Se stai usando una soluzione fatta in casa, assicurati che gli ingredienti siano approvati da professionisti.

Usare il processo sbagliato

Lavare le finestre è un processo semplice, ma alcune persone non ripongono la necessaria attenzione.  Per prima cosa, applica una soluzione per la pulizia delle finestre e lascia che si fissi, ma non si asciughi. Poi, usa una spugna bagnata per diffondere la soluzione in modo uniforme sulla superficie della finestra. Se necessario, usa delicatamente un raschietto per rimuovere qualsiasi macchia di sporco persistente o segni.

Termina con una spatola per rimuovere l’acqua e la soluzione di pulizia rimanente. Copri l’intera finestra con una lunga verticale. Poi ripeti il processo ancora una volta, andando in orizzontale. Asciuga la finestra con un panno morbido in fibra.

Non guardare mentre si pulisce

Se hai pulito le finestre da solo prima, conoscerai questa esperienza. Hai appena pulito una finestra, e tutto sembra chiaro mentre stai asciugando la finestra direttamente. Ma una volta che fai un passo indietro e guardi la finestra da un’altra angolazione, noti fastidiose striature e macchie.

Mentre pulite la vostra finestra, e specialmente quando usi il tergi-vetro e asciughi, dovresti prendere l’abitudine di guardare il vetro da diverse angolazioni. Questo può essere fastidioso e impegnativo all’inizio, ma è, non professionisti ottenere il lavoro fatto bene in un solo tentativo.

Pulire solo un lato delle finestre

Quest’ultimo errore sembra sciocco, ma la gente lo fa più di quanto si pensi. Alcune persone puliscono solo l’interno delle loro finestre, e poi si chiedono perché sembra ancora sporco. Altre persone concludono che l’esterno è esposto alla maggior parte dello sporco, quindi si concentrano su quel lato.

In realtà, l’interno delle finestre è probabilmente più sporco. I ricercatori hanno scoperto che ci sono più varietà di batteri e funghi sulle superfici domestiche che all’esterno. D’altronde, le persone toccano e si appoggiano alle finestre, lasciando oli umani e batteri portati dall’esterno, dai luoghi di lavoro e dai negozi. Assicuratevi di dare all’interno delle finestre una pulizia approfondita, e includete i davanzali, che accumulano facilmente polvere e ragnatele.

Far pulire le finestre a un professionista

Considerato quanto sopra, l’idea di poter ricorrere a un professionista nella pulizia delle finestre, soprattutto laddove queste possono svolgere un ruolo di biglietto da visita dei propri locali (si pensi a un ufficio di rappresentanza) potrebbe essere una scelta opportuna.

La ragione più ovvia per assumere un professionista è quella di risparmiare tempo ed energia. Pulire le finestre non è un compito veloce. Invece di dedicare molte alla pulizia, assumere un professionista consentirà di liberare tempo per fare altre attività.

Inoltre, i professionisti non solo fanno il lavoro al posto tuo, ma lo fanno molto più velocemente. Se sono onesti, possono finire il lavoro nella metà del tempo che impiegheresti tu per farlo. Ancora, hanno la capacità di fare il lavoro in modo sicuro. Quello che potresti non avere sono gli strumenti e l’esperienza. Una scala sicura e le protezioni per le scale sono due strumenti che mantengono i pulitori professionisti al sicuro e prevengono i danni alle tue finestre o alla tua casa.

Oltre a ciò, forse la ragione più importante per assumere un professionista è la loro esperienza. Possono individuare potenziali pericoli che possono essere passati inosservati per anni. Problemi come la putrefazione del legno, le ante dipinte e i canali intasati rappresentano un rischio per la sicurezza tua e della tua famiglia.

Le finestre malfunzionanti possono impedire la fuga in caso di incendio o altre emergenze. Un professionista può aiutarti a identificare questi rischi e, se non li risolve, raccomanda una fonte che possa farlo.

Come prolungare la vita delle vostre finestre

Le finestre sono un investimento. Una volta che avete sostituito le tue finestre, siamo certi che non vorrai ripetere il processo tanto presto. Proprio come noi facciamo dei controlli regolari dal medico, anche le finestre e la casa dovrebbero avere un “check-up” periodico.

Un professionista nella pulizia delle finestre non si limiterà inoltre solo a pulire le tue finestre ma esaminerà i telai e i davanzali per eventuali problemi. Un professionista può dunque aiutare a identificare situazioni che potrebbero essere molto dannose a lungo termine. Le infestazioni di insetti negli infissi in legno, sono per esempio un problema che spesso passa inosservato finché il problema non diventa grave.

Se dunque hai un problema ricorrente con le tue finestre, spesso il professionista può trovare la fonte e aiutarti a determinare una soluzione. La causa dei tuoi problemi alle finestre può essere qualcosa di completamente inaspettato, e difficilmente può emergere agli occhi di un non esperto.

Ancora, non dimenticare che un professionista sa come trattare il vetro. Può dunque ripristinare i vetri danneggiati e rimuovere le vecchie macchie, come quelle derivanti da schermi vecchi o sporchi. Insomma, i servizi professionali di pulizia delle finestre assicurano che le proprie finestre siano trattate al meglio. Controllano la stabilità delle finestre e dei telai per prevenire problemi a lungo termine, facendoti risparmiare denaro a lungo termine, per non parlare del tempo e dell’energia impiegate. Val dunque la pena di riflettere su tale servizio, almeno sporadicamente.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, collabora dal 2005 con alcuni dei principiali network nazionali dell'informazione online.
Seguici su Facebook