Fido vs. Micio, la sfida continua…

immagine

Non ditemi che almeno una volta nella vostra vita non vi siete domandati se è meglio il fedele cane o l’indipendente gatto. Finalmente dopo un assordante silenzio ci giunge una risposta.

A fornircela è la rivista britannica New Scientist che ha recentemente pubblicato uno studio dedicato a questa presunta sfida a 4 zampe. La ricerca in questione ha tentato per la prima volta di trasformare semplici e diffuse opinioni in qualcosa di più: dati scientifici.

Frutto di meticolosi esperimenti, lo studio si basa sulla comparazione fra cane e gatto in ben 11 categorie di riferimento e ci fornisce un verdetto a dir poco calcistico: Cane vs. Gatto: 6 - 5. Possiamo affermare con sicurezza che i felini sono stati sconfitti veramente per un "pelo". Ma non preoccupatevi amici, è già stata annunciata la rivincita ed il risultato è sicuramente provvisorio.

Cerchiamo di capire come si è arrivati a quest’esito che ha consacrato Fido come il "Re" degli animali domestici. L'analisi di New Scientist si basa sul confronto diretto tra cani e gatti in 11 categorie distinte: cervello, storia condivisa, legami, popolarità, comprensione, probem solving, trattabilità, capacità vocali, sviluppo sensoriale, impatto ambientale ed infine utilità.

Il cervello dei cani è sicuramente più grande rispetto a quello degli antagonisti felini. È stato calcolato che in media la materia grigia canina pesa circa 64 grammi contro appena 25 grammi presenti nel gatto. Ma non facciamoci ingannare da questi dati. Se consideriamo che la massa cerebrale costituisce anche massa corporea, beh allora i risulti cambiano assegnando il primo punto della partita al nostro amico Micio. Infatti il numero di neuroni presenti nella corteccia cerebrale di un gatto si aggira sui 300 milioni contro i 160 milioni del cane.
Fido vs. Micio: 0 - 1

Sulla storia condivisa c'è poco da dire. Il cane è il nostro migliore amico ormai da migliaia di anni e anche se i gatti hanno alla loro spalle una lunga relazione con l'uomo, questa è comunque cosa recente.

Fido vs. Micio: 1 - 1

Anche per i legami il punto se l'è aggiudicato senza troppa fatica il buon Fido. Lo speciale rapporto che si stabilisce tra uomo e cane, può essere paragonato a quello tra madre e figlio. Tale legame è così forte e profondo che genera però anche una certa dipendenza. Al contrario il gatto, come tutti sappiamo, ha dalla sua la dote di essere decisamente indipendente.

Fido vs. Micio: 2 - 1

Il team di ricercatori consultato da New Scentist non ha dubbi al riguardo. Se la popolarità è data dal numero di animali presenti nelle nostre abitazioni, beh il gatto la fa da padrone. Nei paesi con tendenza "gattara” gli esemplari sono circa 200 milioni contro quelli di fede "canara" che si fermano a 170 milioni circa. Siamo di nuovo in partita.

Fido vs. Micio: 2 - 2

Comprensione, problem solving e trattabilità, qui il distacco si fa più netto, assegnando a Fido altri tre punti. Ci sono cani in grado di comprendere più di 200 parole pronunciate dal loro amico a 2 zampe. Questa capacità sembra essere dovuta non tanto a una dote maggiore da parte del cane bensì al rapporto speciale e privilegiato che è in grado di instaurare con l'uomo. Tale rapporto lo rende inoltre più trattabile rispetto al rivale felino. Infine, il cane si distingue anche per la sua capacità di risolvere problemi di tipo logico.
Fido vs. Micio: 5 - 2

Vocalizzi e super-sensi. Su questi due punti il divario tra gli avversari diminuisce sensibilmente. Sui "vocalizzi" i mici sembrano essere imbattibili! Inoltre sono in grado di modulare la gamma di suoni in maniera subliminale. Proprio come fanno i bambini che riescono a variare l'intensità del loro pianto in base all'entità del loro bisogno. Anche per quanto riguarda i sensi i gatti risultano essere in pole position; olfatto, vista ed udito sono migliori di quelli di Fido.

Fido vs. Micio: 5 - 4

Sull’impatto ambientale a fare la differenza è soltanto la taglia dei due rivali. Il cane ha infatti un impatto ecologico decisamente maggiore rispetto a quello del gatto. Un punto a Micio che riduce le distanze. Siamo nuovamente in parità. Palla al centro.

Fido vs. Micio: 5 - 5

Anche sul tema dell’utilità gli autori non hanno alcun dubbio. Il cane è molto più utile dell'amico gatto. Da secoli lo apprezziamo per le sue innumerevoli doti messe al nostro servizio, nei più disparati settori. Ottimo cacciatore, attento guardiano delle nostre proprietà, insostituibile guida per i non vedenti. E ancora formidabile sportivo ed ineguagliabile compagno nella ricerca dei dispersi. Ma sopratutto impareggiabile compagno di vita. E con questo Fido si aggiudica la meritata la vittoria.

Fido vs. Micio: 6 - 5

Per concludere, a qualunque “fazione” voi apparteniate, l’unica cosa che conta è che scegliate l'animale che più vi rappresenta. E soprattutto non dimenticate mai che, qualsiasi cosa succeda, la vostra è una scelta per la vita.

Lorenzo De Ritis