tumore esofago fragole

Con le fragole si può prevenire il tumore all’esofago

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Arriva dalla Cina un’incoraggiante ricerca che dimostra come le fragole potrebbero aiutare a prevenire il cancro all’esofago in maniera efficace e del tutto naturale.

Lo studio, curato da una squadra diretta dal dottor Chen Tong dell’Ohio State University, ha riguardato 36 volontari e i risultati sono stati presentati al 102° meeting annuale dell’American Association for Cancer Research, ad Orlando.

La sperimentazione si è concentrata sul carcinoma dell’esofago a cellule squamose, una varietà estremamente diffusa, che rappresenta il 95% dei casi di cancro all’esofago e raggiunge la massima incidenza proprio in Cina, dove è stato svolto lo studio. I 36 soggetti presi in esame, uomini e donne di età media di 54 anni, presentavano delle lacerazioni precancerose, che li ponevano a serio rischio di neoplasia all’esofago. A loro sono stati somministrati, per 6 mesi, 60 grammi al giorno di fragole disidratate ottenendo nella maggior parte dei soggetti (29 su 36) una riduzione delle lacerazioni nei campioni di tessuto prelevati prima e dopo la terapia.

Evidentemente, commenta il dottor Tong, questi frutti sono in grado di interagire con le cellule tumorali e di bloccarne lo sviluppo, soprattutto se somministrati nelle versione “essiccata”, che contiene fino a 10 volte i principi attivi di quella fresca. I risultati sono incoraggianti ma da prendere con le dovute cautele, per via della ristrettezza del campione analizzato. È pur vero però che i frutti rossi hanno un riconosciuto potere antiossidante, ovvero che contrastano l’invecchiamento e la degenerazione cellulare, fattore che spesso può portare al cancro.

Insomma, in attesa di nuove ricerche che confermino questa prima ipotesi, tentar non nuoce: e quale miglior occasione per gustarci delle buonissime fragole se non questo anticipo d’estate che ci sta accompagnando in questi giorni?

Eleonora Cresci

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Seguici su Facebook