Come gestire l’ansia in tempi di Covid-19

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La pandemia da Covid-19 ha introdotto una serie di cambiamenti in ciascuno di noi, accrescendo il clima di ansia e di preoccupazione tra le famiglie.

Ma come tenere a bada l’ansia in tempi di Covid-19?

Di seguito abbiamo riassunto alcuni dei principali consigli che ti suggeriamo di tenere a mente e di applicare fin da oggi.

Dormire bene la notte

Anche se dare priorità al sonno non è sempre facile, dormire un numero sufficiente di ore è fondamentale per il benessere. Se dunque l’ansia o la depressione sta influenzando il sonno, prendi in considerazione la possibilità di limitare l’assunzione di caffeina, alcol e nicotina, di creare una routine prima di andare a letto e di trovare un’attività rilassante – come leggere, scrivere un diario o ascoltare musica tranquilla – per “rallentare” il cervello.

Mantenere una routine

Attenersi a una routine per sonno, orari dei pasti, esercizio fisico e il può aiutare a gestire lo stress.

Diversi studi ci dicono che quando ci atteniamo a un programma durante i momenti traumatici o stressanti della nostra vita, si può affrontare meglio ogni ostacolo.

Essere grati

In tempi difficili come quelli che stiamo vivendo, trovare il modo di essere grati può aiutare a superare le difficoltà. Quando prendiamo nota delle cose buone della vita, infatti, aumenta la sensazione di benessere indotta dagli ormoni della serotonina e della dopamina. La meditazione potrebbe essere quel che ci vuole!

Richiedere il sostegno degli altri

Richiedere e ottenere il sostegno degli altri può aiutare a contenere sintomi della depressione e dell’ansia.

Certo, restare in contatto con i propri cari può essere difficile durante la pandemia, ma col tempo può aiutare a sentirsi meno soli. Inoltre, molte persone trovano utile lavorare con un gruppo di sostegno tra pari, sia di persona che online. Ci sono molte risorse i questo tipo, considerato che – soprattutto in questo scenario – depressione e ansia sono molto comuni.

Contattare il medico

Ricorda che, in caso di problemi, è il medico il tuo consulente di riferimento! Evita pertanto di sottovalutare le sensazioni che ti mettono a disagio e avvicinati con fiducia al tuo personale sanitario. Potrà evidentemente darti una mano per poter risolvere i principali disagi o, se ricorre il caso, potrà indicarti qualche terapista che – visti i tempi – potrà essere consultato anche a distanza.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laurea in Economia e commercio, da sempre appassionato di scrittura online e di mondo femminile in particolare: moda, capelli, bellezza.