naso

5 cose che sicuramente non sai del tuo naso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È giudizio comune che il naso è uno degli organi più importanti in quanto ci permette di respirare e di sentire e riconoscere gli odori. Le sue funzioni si riducono solo a questo?

A questa domanda risponde il dottor John Clinger, medico chirurgo di orecchio, naso e gola del Wake Forest Baptist Medical Center, affermando che esistono almeno altre cinque funzioni del nostro naso che non conosciamo affatto o sottovalutiamo.

Queste cinque funzioni, sconosciute o quasi, si possono sintetizzare così:

1. Il naso produce il muco per proteggere i nostri polmoni da tutte le particelle nocive presenti nell’aria, compresi virus e batteri.

2. Quanto muco produciamo? Incredibile a dirsi, in condizioni normali un naso produce circa un litro di muco al giorno. Il muco prodotto non viene espulso del tutto, senza accorgercene ne ingeriamo grosse quantità.

3. I seni nasali (detti anche cavità paranasali) sono otto e si dividono in quattro sottogruppi: mascellari, frontali, etmoidali e sfenoidali. Un’altra funzione sconosciuta del nostro naso è proprio quella di riempire di aria i nostri seni nasali variamente posizionati sulla nostra faccia: sulla fronte, tra gli occhi, nelle guance e nella parte posteriore del naso.

4. Il senso del gusto non dipende solo dalle papille gustative situate sulla lingua, ma anche dal naso. Dall’olfatto dipende infatti l’80% della percezione del gusto. Una prova di questo è data dal fatto che quando siamo raffreddati e abbiamo il naso chiuso, non riusciamo a distinguere bene i sapori.

5. Quando siamo raffreddati produciamo il doppio del muco rispetto a quando siamo in condizioni normali, le quantità prodotte si aggirano intorno ai due litri al giorno. L’aumento della produzione di muco influenza il nostro appetito, che risulta così alterato e sensibilmente diminuito.

Italia Imbimbo

Leggi anche:

Effetto Pinocchio: le bugie scaldano il naso

9 cose che non sapete sui sogni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin