iperattività

La causa del deficit di attenzione e iperattività è nei geni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’iperattività è dovuta a fattori genetici.

Uno studio condotto alla Cardiff University pubblicato sulla rivista Lancet ha infatti evidenziato che la causa del deficit di attenzione e dell’Adhd, l’iperattività per l’appunto, risiede in alcuni segmenti del dna duplicati o mancanti.

In particolare, sarebbe da ricercare in sovrapposizioni tra aree del dna colpito – nello specifico sul cromosoma 16 – e aree associate con l’autismo e la schizofrenia.

Dichiara Anita Thapar, coordinatrice della ricerca: “Noi speriamo che questa scoperta aiuti a superare la situazione di stigma. Troppo spesso le persone liquidano l’Adhd puntando il dito contro i genitori o una cattiva alimentazione. Ora possiamo dire che l’Adhd è una malattia genetica e che il cervello dei bambini che soffrono di questo disturbo si sviluppa in maniera diversa“.

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.