immagine

Gli anziani che usano il pc hanno meno rischi di demenza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Rischio di demenza senile ridotta del 40% per gli anziani che usano il computer.

Uno studio della University of Western Australia ha preso in esame per 8 anni oltre 5mila uomini di età compresa tra i 65 e gli 85 anni, constatando che coloro che usavano il pc erano in genere i più giovani, avevano completato almeno le scuole superiori, erano più attivi socialmente ed avevano minori probabilità proprio di manifestare depressione o cattive condizioni di salute.

Il rischio di demenza era minore dal 30 al 40% tra gli uomini più anziani che usavano il computer rispetto a quelli che non lo usavano, e questo dato valeva al netto dell’età, del livello di educazione scolastica, dell’isolamento sociale, della depressione e delle condizioni generali di salute.

Aumentando la sopravvivenza della popolazione mondiale, ci si aspetta che entro il 2025 il numero dei casi di demenza crescerà fino ad arrivare a 50 milioni; se però si diffonderà l’uso del computer, questo aumento potrebbe non essere così elevato, nell’arco dei prossimi 40 anni“, ha conluso Osvaldo Almeida, autore della ricerca pubblicata su PLoSOne.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.
Seguici su Facebook