fumo sigarette

Smettere di fumare: un vaccino genetico ci aiuterà

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Addio vizio del fumo con un vaccino. In fase di sperimentazione al Weill Cornell Medical College di New York, il vaccino anti-tabacco consisterà in una iniezione che “mangerà” le molecole della nicotina.

Il tutto grazie a una sequenza di geni programmata che crea dei veri e propri “anticorpi-Pacman” direttamente nelle cellule del fegato – il che garantisce un effetto duraturo nel tempo -, in modo da neutralizzare la nicotina prima che arrivi al cervello ed eliminare quella che per i fumatori è una sensazione di gratificazione.

Durante gli esperimenti, le cavie da laboratorio che avevano ricevuto il vaccino hanno ottenuto una riduzione dell’85% della nicotina circolante nel sangue.

Se il vaccino si rivelasse sicuro – commenta il genetista Ronald Crystal –, potrebbe aiutare milioni di persone che vogliono liberarsi dalla dipendenza dal fumo, ma che non hanno la forza di farlo“.

La ricerca è pubblicata sul Science Translational Medicine.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.