stenosi

Intervento a cuore e trachea: in Toscana salvato un bimbo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Per la prima volta in Italia si trapiantano contemporaneamente cuore e trachea. E ciò ha consentito di salvare la vita a un bimbo nato prematuramente appena 2 mesi fa.

L’intervento è avvenuto all’Ospedale del cuore Fondazione Toscana G. Monasterio di Massa ed è durato 9 ore circa per mano di una equipe guidata dai dottori Murzi (ospedale del cuore di Massa) e Mirabile (ospedale pediatrico Meyer di Firenze), attualmente l’unica che affronta interventi tracheali su pazienti di piccolo peso.

Il bambino aveva una rara stenosi alla trachea (ricostruita con i tessuti del piccolo) e una “tetralogia di Fallot” al cuore, più nota come “morbo blu” (un buco fra i ventricoli del cuore e stenosi dell’arteria polmonare).

I medici ritengono che il piccolo, ora ricoverato all’ospedale Meyer, non avrà probabilmente più bisogno di interventi chirurgici per le patologie per sono stati fatti le due operazioni.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.