pollini

Allergico al polline? Mangiati una banana!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le banane contengono sostanze che stimolano il sistema immunitario migliorandone le prestazioni e già da tempo ne sono conosciute le proprietà benefiche per il corpo umano.

Quello che però si è appena scoperto è che possono ridurre notevolmente gli effetti deleteri delle allergie. Chi lo dice? I giapponesi! Il professor Akinori Taninaka dell’Università delle scienze di Tokio, ha presentato i risultati della sua ricerca a Otsu, dove si è tenuta la riunione della Società giapponese per gli Usi Medici dei Cibi Funzionali.

Il test è stato fatto sui soliti poveri topolini, prima resi allergici ai pollini e poi imbottiti di banane: il gruppo ripieno del frutto giallo ha avuto un calo del ben 50% dei leucociti eusinofili – i globuli bianchi che aumentano negli allergici al polline – fino ad arrivare a livelli paragonabili a quelli dei non allergici.

Dieci grammi di banana per un topo è l’equivalente di tre-quattro banane per un essere umano. Prossimamente, osserveremo se mangiare banane allevia i sintomi delle allergie negli esseri umani” spiega Taninaka.

La banana è un frutto davvero ricco e benefico per il corpo umano: grazie al potassio e al basso contenuto di sale vince l’ipertensione, col ferro aiuta chi soffre di anemia perché favorisce la stimolazione di emoglobina, riduce l’acidità di stomaco e le irritazioni e allieva anche gli squilibri fisici dettati dalla pollinosi.

Addio allora nasi che colano e starnuti a go-go: una banana ogni 4 ore sarà il nuovo antistaminico contro polline e ambrosia!

Valentina Nizardo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin