immagine

Viagra per problemi cardiaci

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Viagra per risolvere alcuni disturbi cardiovascolari.

Se il Viagra e gli altri stimolanti utili a dare vigore agli uomini sotto le lenzuola, hanno cambiato la vita di coloro che ormai avevano deciso, non per propria volontà, di abbandonare per sempre l’attività sessuale, finora ci sono sempre state limitazioni al suo utilizzo.

Il Viagra, infatti, si sconsigliava ai soggetti con problemi cardiaci per non incorrere in conseguenze letali . Si diceva che il sildenafil, il principio attivo che regola il funzionamento delle “pasticche dell’amore”, fosse pericoloso per il cuore. Per non parlare dei problemi all’udito che comporterebbe.

Dall’Italia invece è arrivata una notizia completamente opposta: i ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma, guidati da Andrea Lenzi, hanno pubblicato uno studio su Circulation in cui consigliano di utilizzare il Viagra proprio per risolvere alcuni disturbi cardiovascolari indotti dal diabete di tipo 2 (l’ingrossamento del cuore e l’alterazione delle fibre del ventricolo sinistro). Hanno poi aggiunto che i casi di morte successiva all’uso di Viagra in soggetti cardiopatici sono stati causati dall’associazione con altri medicinali e quindi non solo dalla pillola dell’amore.

Gli studiosi italiani hanno dimostrato che il Viagra ha effetto su una molecola-bersaglio, la fosfodiesterasi di tipo 5, che poi interviene sui problemi cardiaci causati dal diabete di tipo 2. Quindi proprio assumendo il sildenafil si ottiene l’inibizione della molecola bersaglio nei pazienti diabetici e ciò risolve le alterazioni cardiache presenti.

Lenzi ha ipotizzato che la scoperta effettuata nell’università romana possa dare l’input a nuove cure farmacologiche a base di Viagra: “Questi dati potrebbero aprire le porte a una nuova classe di farmaci anti-rimodellamento in grado di contrastare lo scompenso cardiaco che rappresenta una causa di morte nel paziente diabetico“.

Saranno quindi molto felici tutti coloro che finora si sono visti negati il Viagra perché affetti da scompensi cardiaci. E allo stesso tempo si è dato l’avvio ad un nuovo modo per curare problemi cardiologici legati al diabete di tipo 2.

Ma se i farmaci per curare il cuore dei diabetici avranno come principio attivo quello contenuto nel Viagra, vuol dire che gli effetti del farmaco che aiuta l’erezione dell’uomo si estenderanno a un numero maggiore di persone? Mi si permetta l’ironia, ma bisognerà correre ai ripari per evitare grossi problemi!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.