viagra

Viagra: scaduto il brevetto diventa farmaco generico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La magica pillolina blu di cui si è molto parlato in questi anni e che ha ridato la possibilità a tanti uomini di godere di un vita sessuale tranquilla sta ora per diventare un farmaco generico. È infatti in scadenza il prezioso brevetto del Viagra della Pfizer a vantaggio di tutti i consumatori che potranno così risparmiare fino a 25 euro a confezione.

Doveva essere un farmaco utile a prevenire l’infarto e nessuno si aspettava che il principio attivo contenuto nel Viagra, il citrato di sildenafil, sarebbe stato utile invece a risolvere problemi di erezione nel 70-80% dei casi.

Da questa estate anche altre aziende produttrici di farmaci potranno utilizzare questo principio attivo e già si prevede un’accanita lotta tra queste per realizzare il prodotto migliore e a buon mercato. Ciò sarà tutto a vantaggio dei consumatori dato che il prezzo scenderà di molto: si calcola che quando un farmaco diviene generico si ha una riduzione del costo al pubblico che può arrivare fino al 40%. Si prevede quindi un risparmio di 20-25 euro a confezione e considerando che il primo viagra costava 54 euro (per 4 compresse) non è poco.

Se nel corso di questi anni il Viagra ha avuto un grandissimo successo tanto che sono state vendute circa 2 miliardi e mezzo di confezioni, si prevede un successo ancora più straordinario con la diminuzione del prezzo!

Leggi anche:

Arriva Lybrido, il viagra al femminile, disponibile dal 2016

Addio Viagra-Pfizer: la pillola dell’amore sarà farmaco generico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.
Seguici su Facebook