Nuova cellula staminale scoperta a Pescara

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Emangioblasto è il nome della nuova cellula staminale scoperta al laboratorio sperimentale del Dipartimento di Medicina Trasfusionale dell’Ospedale Civile di Pescara.

Si tratta di una “cellula bipotente”, che può produrre nel contempo le cellule del sangue e le cellule endoteliali che costituiscono i vasi, le arterie e i capillari.

La scoperta. Spiega Anna Berardi, responsabile del Laboratorio di ricerca sulle cellule staminali dell’ospedale civile di Pescara: “Abbiamo coltivato in vitro una cellula staminale selezionata, cioè contraddistinta da alcune caratteristiche ben definite e dalla quale ci aspettavamo un determinato comportamento; dopo 5-6 settimane, in effetti, la staminale da noi isolata ha differenziato tipi cellulari del sangue e del tessuto endoteliale“.

Le cellule generate in vitro sono state poi sperimentate in vivo in un topo immunodeficiente e si è rilevato che “le cellule iniettate hanno legato con quelle del sangue dell’animale e hanno inoltre generato nuovi vasi sanguigni“.

Ciò, secondo i ricercatori, apre la strada a un nuovo percorso della medicina rigenerativa e dello studio dei tumori.

Lo studio è stato pubblicato su Blood.

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.