immagine

Provi dolore? Incrocia le braccia e passerà

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se incrocio le braccia mentre provo un dolore fisico, questo si riduce del 3%.

Ce lo fanno sapere dalle pagine di Pain i ricercatori del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Milano Bicocca che, guidati da Giandomenico Iannetti, hanno condotto un originale studio.

8 persone sono state sottoposte a uno stimolo doloroso sulle mani e se, nella prima fase, quella in cui i soggetti avevano le braccia distese lungo il corpo, si rilevava una certa soglia di dolore, questa si riduceva visibilmente nella seconda fase, quando i partecipanti tenevano le braccia conserte.

Tutto dipenderebbe da ciò che registra il cervello e dalle informazioni che ad esso arrivano: secondo gli studiosi si creerebbe un conflitto di informazioni tra due funzioni cerebrali, una che riguarda il corpo, l’altra che attiene allo spazio esterno.

Dichiara Iannetti “nella vita di tutti i giorni utilizziamo la mano sinistra per afferrare oggetti che stanno alla nostra sinistra e la mano destra per quelli che stanno alla nostra destra. Incrociare le braccia manda in confusione il cervello, ostacolando la percezione del dolore”.

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.