La cannabis allevia il dolore e migliora il sonno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il dolore cronico causato da lesioni o problemi al sistema nervoso può essere placato consumando cannabis.

È quanto riportano i ricercatori del McGill University Health Centre e della McGill University, tra l’altro riprendendo una ricerca svolta qualche mese fa.

Lo studio, diretto da Mark Ware e pubblicato su Canadian Medical Association Journal, ha messo in luce la capacità della cannabis di ridurre il dolore percepito e migliorare umore e sonno.

Gli studiosi hanno esaminato 21 persone di 18 anni e con varie forme di dolore cronico neuropatico. Suddivisi in 2 gruppi, ad alcuni volontari sono state somministrate diverse dosi del principio attivo tetraidrocannabinolo (THC), concentrazioni del 2,5%, 6% e 9,4% e ad altri un placebo.

Ebbene, la formulazione di cannabis con il 9,4% di THC, somministrato con una sola inalazione fumato 3 volte al giorno per 5 giorni, riduce l’intensità del dolore. “Abbiamo trovato miglioramenti statisticamente significativi anche nei livelli di ansia e nella qualità del sonno”, dice Ware, affermando, tuttavia, che i risultati dovranno essere confermati su un numero più elevato di soggetti.

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.