Uomini: maturano solo a 43 anni (forse!)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli uomini? Maturano più o meno a 43 anni. Lo conferma un esaustivo sondaggio condotto dal canale televisivo Nickelodeon, in occasione del lancio di Wendell & Winnie, la storia di uno scapolo alle prese con l’adolescente nipote.

È luogo comune asserire che i maschi giungono all’età matura molto tempo dopo le donne. A sostegno di tale consapevolezza, oggi ci sarebbe anche il supporto di un vero e proprio studio secondo il quale ci sarebbe una discrepanza tra uomini e donne di ben oltre 10 anni. Queste ultime, infatti, raggiungerebbero la piena maturità intorno ai 32 anni.

Le donne intervistate nel corso del sondaggio affermerebbero che gli uomini sono destinati a non crescere mai, mentre una su quattro ritiene di essere “l’adulto” della coppia. Un terzo, invece, dichiara di aver interrotto una relazione a causa del fatto che il proprio partner fosse troppo “mammone“.

E gli uomini, cosa ne pensano? Per loro il problema non sussiste. Anzi, l’essere considerati immaturi o dei bambini un po’ troppo cresciuti è quasi un aspetto del quale essere orgogliosi. Tanto che almeno un uomo su due si dichiara “immaturo cronico”.

Le donne, insomma, sostengono che maturare, per il sesso forte, sia quasi impossibile. E a ritenerlo sarebbe una grossa fetta del gentil sesso, almeno 8 su 10. Giocare ai videogiochi, comportarsi come dei bambini viziati o il non sapere come cavarsela da soli con le faccende di casa, sarebbe per gli uomini quasi fondamentale in un rapporto, poiché lo renderebbe vivo e sempre vivace. Pareri discordanti, dunque.

E, ora, andiamo a spiegarlo ai nostri partner!

Federica Vitale

Leggi anche:

ECCO PERCHÉ GLI UOMINI NON SI CONFIDANO

ECCO PERCHÉ GLI UOMINI NON CAPISCONO LE DONNE

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin