sintonia coppia sesso

5 modi per sincronizzare la vita sessuale con il partner

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Preferisci fare l’amore la mattina o la sera? Dopo aver lavato i piatti o tra i fornelli sporchi? Dopo una bella litigata o solo nel momento perfetto?

Decidere quando e come avere rapporti sessuali col proprio partner può diventare davvero una lotta all’ultimo sangue! Ma a tutto c’è un rimedio e quindi anche per le diverse “voglie” in fatto di sesso, e per le diverse esigenze di maschietti e femminucce, si può trovare la soluzione. Un articolo apparso su Wonans’Day qualche mese ha parlato al riguardo di sincronizzazione della vita sessuale

Ho scelto per voi i consigli più eccentrici per sintonizzarsi sessualmente col partner.

AL MATTINO:

Nonostante abbiate saputo che fare sesso la mattina fa bene, potreste non trovare un buco di tempo e accantonare l’idea. Ma se, invece, approfittaste della voglia di lui che, appena sveglio, è arzillissimo? Se proprio dovete lavare i capelli, potreste usare uno schampoo secco e per la prima colazione potete comprare delle barrette da mangiare mentre andate in ufficio. Non saranno il massimo in fatto di sana alimentazione, ma ogni tanto…!

MESTRUAZIONI:

Se lui è restio a fare sesso durante il flusso mestruale quando invece molte donne raggiungono l’apice del desiderio, provate il nuovo assorbente non assorbente che non solo potrebbe rivoluzionare la vita sessuale di molti, ma potrebbe anche farvi dire addio a tampax e simili: le Mooncup, per esempio, un cappuccio da inserire nella vagina che raccoglie il sangue all’interno della cervice di modo che si eviterebbe qualsiasi contatto col pene.

DOPO MANGIATO:

Appena dopo mangiato tuo marito ti strapperebbe i vestiti di dosso mentre tu vuoi sistemare piatti e cucina? Gioca con lui a streep mestieri: fate una lista delle cose da fare e ogni volta che ne spuntate una, voilà, un vestito se ne va!

ATTI OSCENI IN… Lui vorrebbe farlo in luoghi pubblici – come nel bagno di un amico durante una festa oppure in macchina – per mettere un po’ di pepe alla routine, mentre tu sei legata al vostro lettone in camera perché la cosa non ti eccita per niente? Anzitutto capiamo cosa succede nella testa quando si pensa che una cosa non si dovrebbe fare: l’eccitazione di avere un rapporto con la paura di essere visti è data dalla dopamina che il cervello produce quando si sente in una situazione rischiosa e quelle paroline magiche – “oh non dovremmo” – che rimbombano nella testa dell’uomo, le fanno letteralmente subire un’impennata. Quindi qui è bene davvero trovare un compromesso, o meglio, è proprio il caso di venirsi letteralmente incontro a metà strada: se proprio non volete uscire di casa, almeno uscite dalla camera da letto e fate sesso in cucina o sul pavimento del bagno: lasciare l’abitudinario potrebbe essere più appetitoso per tutti e due!

LA SERA A LETTO:

Se uno dei due arriva a letto con tutte le intenzioni di avere una notte di fuoco ma crolla distrutto dalla giornata lavorativa, la soluzione è ancora più facile e ovvia: non aspettate di crollare, ma andate a letto insieme una mezz’ora prima quando avete ancora un po’ di energie da dedicare a voi e al vostro amato.

A parte l’ironia con cui ho sottolineato i consigli più divertenti, pare davvero che anche l’atto in sé più spontaneo e naturale come il fondersi col proprio compagno o compagna abbia bisogno di regole e che solo con esse in una coppia si riesca a raggiungere la stessa lunghezza d’onda.

Forse sarebbe il caso di non darsi precetti così precisi né per venirsi incontro né per ridurre a priori la nostra voglia di sesso pensando ai piatti o al fatto se sia giusto o meno farlo appena dopo aver litigato: forse basterebbe semplicemente farlo quando a entrambi va, senza starci a ragionare più di tanto su, lasciandoci andare quando ne abbiamo voglia senza pensare che il capo ci aspetta o che qualcuno potrebbe aprire di botto la porta della nostra camera o che la mattina l’alito non è un granché!! Il segreto di una sana vita sessuale – e di coppia in generale – credo risieda proprio nella spontaneità: meno seghe mentali e più sentimento insomma.

Anche il sesso pare sia diventato più una questione di testa che di corpo – e non dico solo di cuore: aldilà del fatto che si possa o meno decidere di farlo solo per amore o solo per piacere, rimane il fatto che il sesso è un atto fisico e tale dovrebbe rimanere. Secondo la tradizione tantrica occorre sincronizzarsi sì col partner – e in primis tramite il respiro – ma proprio per “sciogliere le barriere fisiche”. Il tantra insegna che far bene l’amore fa davvero bene e ci unisce al nostro partner più profondamente di qualsiasi razionalizzazione.

E quindi lasciamoci andare al piacere del sesso e spolverate un po’ di faccende in fatto di erotismo perché non solo fa bene alla salute fisica, ma anche a quella mentale! È stato dimostrato infatti che avere una regolare vita sessuale riduce nell’uomo il rischio di cancro alla prostata e quello di infarti e ictus – in quanto tiene allenato il cuore; inoltre aumenta la mobilità degli spermatozoi. Le donne invece che fanno sesso regolare anche in menopausa avranno estrogeni più alti, il che le aiuterà contro l’osteoporosi. Ma come suddetto fare sesso fa bene anche, e forse soprattutto, all’umore: dona infatti un senso generale di benessere, vitalità ed euforia che vi renderà più sereni e pronti ad apprezzare la vita nel suo essere una cosa meravigliosa!

Valentina Nizardo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin